Esperto,rientri da Nord non sono 'bomba'

'Dal punto di vista sanitario preoccupa più situazione ospedali'

Alcuni studenti rientrati in Puglia dal nord Italia hanno contagiato i propri familiari, ma la situazione appare sotto controllo. Lo conferma all'ANSA il professore Pierluigi Lopalco, epidemiologo dell'Università di Pisa scelto dal governatore pugliese, Michele Emiliano, per guidare la task force scientifica della Regione Puglia per l'emergenza coronavirus.
    "Abbiamo avuto qualche segnale, ad esempio qualche studente rientrato in Puglia dal nord Italia che ha contagiato i propri genitori, però non è una bomba". "Da un punto di vista sanitario - aggiunge - preoccupa di più la situazione negli ospedali che il rientro di 23mila persone". Per quanto riguarda la situazione in Puglia "al momento - rileva -, facendo tutti gli scongiuri del caso, l'andamento dei casi di contagio è più lento di quello di una crescita esponenziale, ormai abbiamo dati consolidati.
    Quindi, senza essere troppo ottimisti, possiamo certamente dire che, per ora, la crescita è decisamente più rallentata anche rispetto alle nostre previsioni".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie