Libia: Noc,produzione petrolio a rischio

Presidente condanna 'militarizzazione' infrastrutture

(ANSA) - ROMA, 28 APR - La Compagnia petrolifera libica (Noc) chiede "l'immediata cessazione delle ostilità" che "mettono in serio rischio le nostre attività, la produzione e l'economia nazionale".
    La Noc, afferma il presidente Mustafa Sanalla, "è fortemente preoccupata per "la minaccia alle infrastrutture energetiche" e la "militarizzazione" di alcuni impianti e terminal, facendo in particolare riferimento a Es Sider e Ras Lanuf, sotto il controllo delle forze di Khalifa Haftar.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie