Ultima Ora

Australia: l'estate più calda di sempre

Danni all'industria vinicola, soffre anche fauna selvatica

(ANSA) - ROMA, 1 MAR - L'Australia è in affanno, mentre sopporta l'estate più calda da quando i parametri vengono registrati, con temperature che sfiorano e spesso superano i 40 gradi, secondo l'ufficio meteorologico. Le temperature calde e umide e la prolungata siccità attraversano tutto il continente, con danni all'economia, in particolare all'industria vinicola, incendi boschivi, blackout elettrici per l'uso prolungato dei condizionatori, record di ricoveri in ospedale. E difficoltà anche per gli animali selvatici, con morie di pesci, cavalli selvatici e pipistrelli. La siccità sta producendo una grave contrazione della raccolta delle uve da vino con un danno stimato in circa 4,4 miliardi di dollari australiani (2,8 miliardi di euro). L'estate è caratterizzata da successive ondate di calore, tutte sostenute e prolungate, che si sono diffuse in tutto il Paese, spiega il climatologo Blair Trewin, aggiungendo che in media la stagione è più calda di un grado centigrado rispetto a quella del primato precedente del 2012-13.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie