F1:ecco Mercedes di Hamilton, parte assalto Mondiale

Presentata la W12: il britannico, Mi batterò per l'uguaglianza

E' ancora nera, una potente bandiera contro il razzismo, ma con qualche tocco di classico argento in più, la Mercedes W12 E Performance con cui Lewis Hamilton tenterà l'assalto all'ottavo titolo mondiale.

 

 La nuova monoposto, presentata via web, ha svelato poco altro della sue essenza, visto che le parti più suscettibili alle poche modifiche concesse sono rimaste celate, ma tutti la considerano la naturale candidata alla vittoria nelle mani del pluricampione britannico. Sir Hamilton ha dichiarato che i colori della W12 riflettono i suoi obiettivi più ampi, che ora vanno oltre il semplice successo in pista: "L'anno scorso si è parlato molto di uguaglianza e quest'anno si tratta di spingere per la diversità e assicurarsi che si agisca", ha detto. Un impegno al quale senza dubbio terrà fede in questo anno che si preannuncia duro in pista, con 23 gare in programma, come fuori a causa del persistere della pandemia.

Il team guidato da Toto Wolff la scorsa stagione ha portato a casa 13 vittorie in 17 gare e la spinta è a fare ancora meglio, come ha assicurato lo stesso team principal: "Adagiarsi sui successi viene naturale, come non lottare così tanto per ottenerli ma in questa squadra vedo lo stesso fuoco, fame e passione ora come la prima volta che ne ho varcato la soglia, nel 2013". Hamilton metterà tutta la sua esperienza e capacità in questa nuova sfida, che potrebbe essere anche l'ultima della sua incredibile carriera in Formula 1, e il confermato Valtteri Bottas farà la sua parte "con l'obiettivo di non avere nessun rimpianto fine stagione. Alla presentazione è intervenuto anche il direttore tecnico, James Allison, limitandosi però a dire che il lavoro invernale si è concentrato sul tentativo di recuperare le perdite di downforce causate dai nuovi regolamenti, senza anticipare nulla sui due 'gettoni' di migliorie permessi nell'arco della stagione. Anche la power unit è stata oggetto di aggiornamento, ma a contare saranno soprattutto i tempi che la monoposto riuscirà a piazzare in pista, a partire dai test in Bahrain.

 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie