Calcio: Lega Pro, attesa misure ristoro in prossimo decreto

Ghirelli "effetti pandemia devastanti su club di Serie C"

(ANSA) - ROMA, 05 GEN - Accompagnare i club di Serie C alla scoperta degli strumenti resi disponibili dal Governo per far fronte alla crisi determinata dal coronavirus. È l'obiettivo del seminario organizzato da Lega Pro sul decreto che dà attuazione al credito d'imposta sulle sponsorizzazioni, misura proposta dal Comitato 4.0 e sulla quale l'esecutivo ha stanziato nel 2020 un plafond di 90 milioni di euro. All'iniziativa hanno partecipato anche le società della Serie A1 e A2 della Lega Pallavolo Femminile con il vice presidente Giuseppe Pirola e il direttore generale Cristiano Zatta.
    "Il 2020 è stato un anno di sofferenza per il Paese intero e per tutto il comparto sportivo. Gli effetti del Covid-19 sui club di Serie C sono stati devastanti, con ricadute sul tessuto economico e occupazionale dei territori e con conseguenze sulla loro tenuta sociale" ha detto Francesco Ghirelli, presidente di Lega Pro.
    "L'anno che si apre sarà duro - ha aggiunto Ghirelli - il Ministro Spadafora ha annunciato che il decreto ristori di gennaio conterrà misure per dare sollievo anche alla Lega Pro e non ho motivo per dubitarne. Il Governo conosce bene la nostra realtà, sa che abbiamo bisogno di misure di liquidità e di prorogare il credito di imposta al 2021 con ulteriori risorse.
    Sa anche che c'è bisogno di introdurre l'apprendistato, strumento fondamentale per la formazione dei calciatori. Su questo tema a breve la Lega Pro interverrà in audizione alla Camera e in questa occasione illustrerò le ragioni per cui l'apprendistato è fondamentale per realtà come le nostre dove non giocano le superstar ma tanti ragazzi normali a cui è necessario dare l'opportunità di costruirsi un futuro". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie