Serie A: Spezia-Milan 2-0

Maggiore e Bastoni a segno sotto gli occhi del nuovo ad Tella

Spezia-Milan 2-0 LA CRONACA in una partita della 22/a giornata della Serie A di calcio.


Doveva essere il turno giusto per allungare in vetta, anche alla luce della sconfitta della Juventus a Napoli e dell'insidioso match che attende nel posticipo l'Inter. Invece, è stata una serata nera per il Milan, che perde 2-0 alla Spezia e domani rischia di essere persino sorpassato al comando della classifica proprio dai cugini nerazzurri. Al Picco, sono due spezzini "doc", nati e cresciuti nel vivaio ligure come Giulio Maggiore e Simone Bastoni, a regalare nella ripresa una vittoria incredibile e meritata alla squadra di Italiano, e a far sorridere in tribuna Nishant Tella, uomo di fiducia di Robert Platek, finanziere americano neo proprietario dei liguri. Lo Spezia disegnato da Italiano ha fatto la partita senza paura, e alla fine è stato premiato al cospetto di un Milan che non ha mai trovato ritmo e gioco ed è stato incapace sia di creare pericoli e, una volta in svantaggio, di reagire.

AL 68' GOL! SPEZIA - Milan 2-0! Rete di Simone Bastoni. Estevez serve il suo terzino per la conclusione dal limite dell'area, palla che si infila sul palo lontano con Donnarumma che non puó arrivare.
AL 57' GOL! SPEZIA - Milan 1-0!
Rete di Giulio Maggiore. Azione stupenda dei locali tutta di prima: Agudelo serve Estevez che, davanti a Donnarumma, trova la sua mezzala a pochi passi dalla porta: per il capitano degli Aquilotti é semplice insaccare il suo primo gol in Serie A.

"Questa è la nostra prima sconfitta meritata". Stefano Pioli ai microfoni di Dazn ammette che lo Spezia non ha davvero rubato nulla prendendosi i tre punti. "Abbiamo giocato con poca intensità, ma sapremo rialzarci, come abbiamo sempre fatto - ha aggiunto il tecnico del Milan - Non siamo una squadra capace di vincere partite senza puntare su intensità e ritmo, siamo andati in difficoltà e lo siamo stati per tutta la partita. Gli avversari ci hanno messo sotto. Ora dobbiamo reagire per dimostrare che noi non siamo questi qua. Avendo visto come ci siamo allenati in settimana, come avevamo preparato la partita, né i giocatori né io ci saremmo immaginati una prestazione del genere fino alle 20:40. Non siamo stati lucidi, non è stata una prestazione all'altezza, anche dal punto di vista tecnico. Questa sera ha funzionato poco o nulla".

"Aver vinto contro il Milan, il primo della classe, vedendo i ragazzi giocare con questa intensità, è una grande soddisfazione". E' giustamente raggiante Vincenzo Italiano a Dazn dopo il 2-0 sui rossoneri, al termine di una partita giocata dal suo Spezia con tanta determinazione, ma anche con qualità tecnica e personalità. "E' una vittoria che ci dà grandissimo morale, sono tre punti importantissimi per raggiungere il nostro obiettivo - ha aggiunto il tecnico, senza mai pronunciare la parola 'salvezza' - Spero che questa partita perfetta possa farci da traino fino alla fine. Se merito una grande? Ora io penso solo all'obiettivo che ci siamo prefissi, che sarebbe il nostro scudetto".


        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie