Politica

Rai: via libera del Cdm a nomine Fuortes e Soldi

L'indicazione è formalmente arrivata dal ministro dell'Economia Daniele Franco, in accordo con il premier Mario Draghi

Via libera del Consiglio dei ministri, a quanto si apprende da fonti dell'esecutivo, alle nomine di Carlo Fuortes e Marinella Soldi per i vertici della Rai. L'indicazione è formalmente arrivata dal ministro dell'Economia Daniele Franco, in accordo con il premier Mario Draghi. 

L'assemblea degli azionisti della Rai, alla presenza dell'intero azionariato (Mef e Siae), ha approvato oggi il Bilancio 2020 del Gruppo Rai che si è chiuso con un risultato netto consolidato in pareggio. Nel corso della stessa seduta - spiega una nota di Viale Mazzini - è stato nominato il Cda composto da Simona Agnes, Francesca Bria, Igor De Biasio, Alessandro Di Majo, Carlo Fuortes, Riccardo Laganà, Marinella Soldi e ha indicato il consigliere Carlo Fuortes per la posizione di amministratore delegato.

Intanto non si placano le polemiche dopo il voto dei nuovi membri del consiglio di amministrazione della Rai con l'elezione da parte della Camera di Francesca Bria e Simona Agnes e di Igor Di Biasio e Alessandro Di Majo da parte del Senato. "Una violazione senza precedenti delle più banali norme del pluralismo. La televisione di Stato è pagata con i soldi di tutti gli italiani. Oggi si stima che il 20% di quegli italiani voti per FdI e FdI non ha alcuna presenza o rappresentanza né nel cda della Rai né alla presidenza della commissione di vigilanza Rai che di prassi spetta all'opposizione". Lo dice, a margine della presentazione del suo libro a Pescara, Giorgia Meloni, a proposito della nomina del nuovo cda Rai, parlando di "decisione scandalosa. Mi dispiace che le massime cariche istituzionali, a partire dal presidente Mattarella, non abbiano ritenuto di intervenire". 

 

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie