Governo, terzo giorno di consultazioni. Il film della giornata

Mandato esplorativo a Roberto Fico, riferirà entro martedì

Terzo e ultimo giorno di consultazioni con il presidente Mattarella per la formazione di un nuovo Governo: nel pomeriggio saliranno al Quirinale, prima il centrodestra con Lega-FI-FdI e poi il M5s. Renzi ieri ha aperto a un mandato esplorativo, ma a una personalità diversa da Conte. Zingaretti invece ha riaffermato l'appoggio al premier uscente.

Questo il film della giornata minuto per minuto:

9.04- "Ogni giorno leggo che il centro-destra è diviso e che è stato devastato da senatori voltagabbana: non è andata così. E' andata che Conte si è dovuto dimettere. Mi pare che il centrodestra nei fatti è unito e che l'opzione su cui siamo tutti d'accordo è andare a votare: non mi pare che cambierà". Lo ha detto la leader di FdI Giorgia Meloni a Radio Anch'io su Rai Radio1.  "Un governo Ursula? Ho sentito Berlusconi e non mi pare sia interessato. A me pare che l'Italia abbia bisogno di un governo di patrioti e non di un governo che fa gli interessi di Francia e Germania. Un governo sedicente europeista già lo abbiamo", ha aggiunto la leader di FdI  sottolineando:  "In Fi sono europeisti? Per carità, sono inseriti in una dinamica europea: ma se è per questo anche noi siamo inseriti in questa dinamica ma noi ci stiamo per difendere gli interessi nazionali e non quelli di Francia o Germania".

09:08 - "Questa maggioranza ha in Conte l'unico punto di equilibrio. Ora tutte le forze devono sedersi a un tavolo e trovare con umiltà e responsabilità un accordo. Occorre fare presto, c'è il rischio di rallentare il decreto Ristori e che partano milioni di cartelle esattoriali". L'ha detto il senatore di Leu, Pietro Grasso ospite di 'Radio anch'io' su Radio1. 

09.14 - "Siamo ai fatti, i retroscena non mi appartengono. Al Presidente abbiamo detto che non poniamo e non subiamo veti ma da giorni si sta facendo un mercato indecoroso di parlamentari, tentando lo svuotamento di Italia Viva e dall'altra si va dicendo che siamo inaffidabili: le forze politiche devono dire se Iv è ritenuta affidabile e parte integrante della coalizione. E la risposta deve arrivare da tutti il prima possibile perché non si può perdere tempo". Lo ha detto la presidente di Iv Teresa Bellanova a Radio Anch'io su Rai Radio1. "Un mandato al presidente Fico è nelle disponibilità del Presidente della Repubblica: a noi andrà bene quello che decide", ha aggiunto. 

09.23 -   "Se c'è un governo che governa bene, noi siamo pronti a portare avanti le nostre proposte ma di vita reale, non di filosofia". L'ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini ospite di 'Agorà' su Rai3, precisando che si riferisce a "un governo a guida centrodestra" che si occupi del taglio delle tasse, lavoro, aiuti alle famiglie, salvataggio quota 100. Alla domanda se di conseguenza la sua posizione escluda il voto anticipato, ha risposto: "Se non c'è un governo, come non c'è, scelgono i cittadini"."Al presidente della Repubblica oggi diremo che l'Italia ha fretta e fame di lavoro, salute e scuola", ha aggiunto il leader leghista. "Il centrodestra si è dimostrato serio e compatto, è la coalizione che governa 14 regioni su 20. Sono contento, nelle differenze di culture e identità, della serietà dimostrata". ha detto  Salvini, che alla domanda se teme altre fuoriuscite da Forza Italia e se vuole scommettere su questo, ha risposto ironicamente: "Non ho mai vinto nemmeno alla schedina.."

09.26 - "Se vuoi continuare a governare con un Conte ter, cosa che io auspico, devi avere i numeri in parlamento. E i numeri in parlamento passano dal mettere insieme il centrosinistra che oggi governa l'Italia con una maggioranza auspicabilmente più ampia, evitando però che si sia appesi al Ciampolillo di turno. Di questo io mi vergogno". Così il presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, in diretta su Agorà, su Rai3. "I numeri in parlamento ci dicono che se non metti insieme un'alleanza che riparta da quello che c'è rischi di avere il Ciampolillo di turno che ti condanni ogni giorno a una pena infinita e non riesci più a governare".

11.37 - Vertice dei leader del centrodestra prima di salire al Quirinale alle 16. A quanto si apprende, una riunione è prevista alle 13.45 alla Camera. Partecipa in videoconferenza Berlusconi, mentre alle consultazioni andrà il vicepresidente Tajani. 

12.16 - "Suggerisco ai miei dirigenti del Pd di non farsi ossessionare da Renzi. Non abbiamo bisogno di stabilire le nostre mosse sempre sulla base di quello che dichiara o stabilisce prima Renzi: tutti si chiedono cosa vuole Renzi, io vorrei chiedermi cosa vuole l'Italia. Partiamo da cosa vuole il Pd: io non posso credere che nel mio partito ci sia chi spera di andare alle elezioni anticipate". Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, collegato con la trasmissione 'L'aria che tira' su La7.

12.26 - "Il Presidente Mattarella saprà indicare la soluzione ideale alla crisi di governo. La nostra fiducia in lui e la disponibilità a collaborare a un'intesa alta per il bene del Paese non sono mancate e non mancheranno. Escluso il Conte ter, i partiti si assumano questa responsabilità". Lo scrive su Twitter Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia.

12.53 - "Mezza Europa se non ha il governo va ad elezioni, fa decidere ai cittadini e in Italia invece no. Detto questo, l'unica alternativa è un governo di centrodestra che rimetta al centro l'impresa, lo sviluppo, la crescita". Lo ha detto il leader della Lega, Salvini, incontrando gli operatori dello sport che stanno manifestando a piazza Montecitorio.

13.30 -  "Qualsiasi scelta farà il presidente della Repubblica sarà la migliore possibile. Veti su Conte? E' una domanda ridondante, lo abbiamo detto mille volte che non abbiamo veti e preclusioni su nessuno". Lo dice il presidente di Iv Ettore Rosato parlando con i cronisti. Se ci sono veti su Renzi e non su Iv da parte degli altri? "Non esiste il veto ad personam, se ci sono veti su Iv basta dirlo. Senza il nostro leader non c'è neanche Italia Viva", aggiunge Rosato.

13.45 - "Renzi, anziché mostrarsi col capo coperto di cenere e chiedere scusa al Paese per averlo immobilizzato quando più ha bisogno di andare avanti, ha dettato le sue condizioni con arroganza più sfacciata del solito. Per noi la strada resta: sempre col presidente Conte, ma senza Renzi". Lo scrive su twitter il senatore M5S Elio Lannutti.

 14.09 - E' iniziato da pochi minuti alla Camera il vertice del centrodestra per fare il punto in vista delle consultazioni con il Presidente della Repubblica.

15.26 - Tutti i leader del centrodestra saliranno insieme al Colle per le consultazioni. Lo si apprende dal vertice della coalizione.

15.35 - Nessun veto netto contro una forza politica, Iv compresa. Giuseppe Conte come premier un punto fermo. Attenzione non sui nomi ma sui programmi. Il M5s, secondo quando si apprende da diverse fonti parlamentari, starebbe definendo su queste posizioni la linea da tenere al Colle, dove salirà alle 17. La linea ufficiale sarà spiegata solo dopo l'incontro con il presidente Sergio Mattarella e una serie di riunioni si è tenuta questa mattina sul punto. Anche perché, una fronda - minoritaria - del M5S, sostiene una posizione molto più dura nei confronti di Iv: quella del "mai con Renzi e sempre con Conte".

16.55 - "Abbiamo espresso preoccupazione per qusto governo incapace: serve soluzione rapida. Abbiamo riproposto al Presidente la richiesta di elezioni. Quindi un governo con programma coeso e maggioranza solida. Piena disponibilità a collaborare su provvedimenti utili a italiani. No ad appoggio di questa maggioranza". Così il leader della Lega, Matteo Salvini, al termine delle consultazioni al Quirinale a nome del centrodestra.

17.36 - "Al presidente Mattarella abbiamo reso la nostra disponibilità ad un confronto con chi ha a cuore l'interesse del Paese, per un governo politico a martire dalle forze di maggioranza" attuali "ma con un patto di legislatura. L'unica persona in grado di presiedere questo governo, per il M5S è Giuseppe Conte". Lo dice il capo politico M5S Vito Crimi dopo le consultazioni. "Si può accettare che ci siano veti o personalismi? Oppure è il momento della responsabilità e di fare un passo avanti e farlo tutti insieme?".

17.54 - "Prendo atto che oggi la linea è cambiata. Io non ho cambiato opinione. Tornare a sedersi con Renzi significa commettere un grande errore politico e direi storico. Significa rimettersi nelle mani di un "accoltellatore" professionista che, sentendosi addirittura più potente di prima, aumenterà il numero di coltellate. L'ho sempre pensato e lo penso anche adesso. Se il Movimento dovesse tornare alla linea precedente io ci sono. Altrimenti arrivederci e grazie". Lo scrive su Fb Alessandro Di Battista.

18.06 - "Le cose dette da Crimi vanno nella direzione che avevamo chiesto. Se ci si parla con schiettezza e se si riprende quel filo di legislatura mettendo al centro le cose che interessano gli italiani, sono convinto che ci siano i presupposti per fare un buon lavoro". Lo ha detto Ettore Rosato di Iv parlando a Rainews24.

19.04 - "E' doveroso dar vita presto a un governo con un adeguato sostegno parlamentare" in un "momento così decisivo". Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella al termine delle consultazioni al Quirinale. "E' emersa la prospettiva di una maggioranza politica composta a partire dai gruppi che sostenevano il governo precedente. Questa possibilità va peraltro doverasamente verificata". "Adotterò a brevissimo un'iniziativa".

19.10 - Il presidente della Camera Roberto Fico convocato al Quirinale alle 19.30.

19.54 - Mandato esplorativo a Fico. "Il presidente della repubblica haa ricevuto questa sera al palazzo del Quirinale il presidente della Camera Roberto Fico e gli ha affidato il compito di verificare una maggioranza politica. Il presidente della Repubblica ha chiesto al presidente Fico di riferire entro la giornata di martedì". Questo è il comunicato del Quirinale letto dal segretario generale Ugo Zampetti. 

20.06 - "Fico? Pur di non mollare la poltrona, ci riprovano. Altri giorni persi, l'Italia che lavora non ne può più. #vogliamovotare". Così il leader della Lega, Matteo Salvini su twitter.

20.12 - "Ringrazio il presidente della Repubblica per la fiducia". Mi ha dato un incarico esplorativo "volto a verificare la prospettiva di una maggioranza parlamentare a partire dai gruppi che sostenevano il precedente governo". Lo ha detto il presidente della Camera Roberto Fico dopo il colloquio con il presidente Sergio Mattarella.

20.41 - "La decisione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è una scelta saggia che Italia Viva onorerà lavorando sui contenuti: vaccini, scuola, lavoro e ovviamente Recovery Plan sono le priorità su cui il Paese si gioca il futuro. Diciamo no alla caccia al parlamentare, diciamo sì alle idee e ai contenuti. No al populismo, sì alla politica". Lo scrive su Fb il leader di Iv Matteo Renzi.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie