• Doppietta in Georgia, ai democratici il controllo del Congresso Usa

Doppietta in Georgia, ai democratici il controllo del Congresso Usa

Mike Pence ha detto a Donald Trump che non crede di avere i poteri per bloccare la certificazione della vittoria di Joe Biden da parte del Congresso

Il democratico Jon Ossoff ha rivendicato la vittoria nel secondo ballottaggio in Georgia per il Senato, quando con il 98% delle schede scrutinate è avanti 50,2% contro il 49,8% del repubblicano Devid Perdue. "Georgia grazie per la fiducia che mi hai accordato", ha affermato in una breve dichiarazione. I grandi network americani non hanno ancora annunciato il vincitore di questo ballottaggio ma se il risultato sarà confermato i dem conquisteranno il controllo di tutto il Congresso. Ossoff diventerà il più giovane senatore dai tempi di Biden, circa 50 anni fa. 

Nell'altro duello per il Senato, la Cnn ha gia' dichiarato il reverendo dem Raphael Warnock vincitore, quando col 98% delle schede scrutinate e' in testa sulla senatrice repubblicana uscente Kelly Loeffler 50,5% a 49,5%, con un margine di circa 36 mila voti. E' il primo senatore afroamericano di questo ex Stato schiavista: un traguardo storico. 

Il primo network a proiettare vincitore Warnock paradossalmente e' stato Newsmax, la tv via cavo conservatrici promosse da Donald Trump contro Fox News. Poi e' stato lo stesso reverendo a tenere una sorta di discorso della vittoria: "Georgia, sono onorato dalla fiducia che hai dimostrato in me, andro' al Senato a lavorare per tutti i georgiani", ha detto il predicatore, che ad Atlanta ha ereditato il pulpito di Marther Luther King. Warnock ha voluto ricordare che sua madre, cresciuta raccogliendo tabacco e cotone durante l'estate, e' stata in grado di votare per lui: "Le mani di 82 anni che ha usato per raccogliere cotone per altri sono andate al seggio e hanno scelto il figlio piu' giovane per essere senatore degli Stati Uniti", ha detto il reverendo, ultimo di 12 figli. La sua rivale non ha ancora riconosciuto la sconfitta. 

Pressing di Trump sul vicepresidente Pence affinché blocchi la certificazione della vittoria di Biden da parte del Congresso che si riunisce oggi in sessione plenaria: "Gli stati vogliono correggere i loro voti che sanno essere basati su irregolarità e frodi. Tutto quello che Mike Pence deve fare è rinviarli agli stati, così VINCEREMO. Fallo Mike, questo è il momento per l'estremo coraggio". Lo twitta il tycoon a poche ore dall'avvio in Congresso del processo di ratifica dei voti dei grandi elettori e quindi della vittoria di Joe Biden.

Capitale Usa blindata dalla polizia e dalla guardia nazionale in attesa della protesta dei fan di Trump contro i brogli. Nella notte c'è già stato qualche tafferuglio con la polizia vicino alla Black Lives Matter Plaza, vicino alla Casa Bianca. Il presidente arringherà i suoi sostenitori nell'Ellipse, il grande parco a sud della Casa Bianca, alle 11 locali (le 17 in Italia).

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie