Politica

Trump: Renzi, ha interpretato il cambiamento più della Clinton

In maniera più radicale. Difficile capire che presidente sarà

"Penso che Trump ha interpretato il cambiamento in maniera più radicale rispetto a Clinton. La gente vuole scegliere il cambiamento, in alcuni casi fa un po' paura". Lo afferma il premier Matteo Renzi a 'Che tempo che fa', su Raitre. Il premier non commenta le frasi di Trump sugli immigrati clandestini ma osserva: "Penso che il Trump presidente sia diverso dal Trump candidato". "La vittoria di Trump è stata una sorpresa per tanti, è difficile capire che presidente sarà", aggiunge. 

"Io - ha detto Renzi - vedo molti politici italiani specializzati in commenti elettorali, Salvini sembra che abbia vinto lui, le sue ultime vittorie sono Gallarate e Cascina, non il Michigan e il Wisconsin".

"Io - ha detto infine il premier - sono ottimista sul fatto che istituzionalmente Italia e Usa continueranno a lavorare bene insieme". Sulla telefonata avuta con il presidente eletto degli Usa il premier racconta che Trump lo ha salutato con un "ciao" e sulla sua futura presidenza spiega: "rispettiamo Trump e siamo curiosi di sapere cosa farà".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie