Senato: arrivano 4 auto elettriche, sostituiscono le auto blu

Prossimo obiettivo dimezzare bolletta elettricità

Senato in prima fila nella lotta all'inquinamento. Sono state presentate ufficialmente oggi dal presidente di palazzo Madama, Pietro Grasso, le 4 Renault Zoe elettriche che prenderanno il posto delle auto blu più costose e più inquinanti. All'evento presenti anche i senatori Questori Laura Bottici (M5s), Antonio De Poli (Ap) e Lucio Malan (FI).

Di fronte a palazzo Carpegna, in piazza S. Eustachio, ci sono ora quattro parcheggi con due colonnine collegate alla rete elettrica, contraddistinte da strisce e loghi verde smeraldo e il simbolo del Senato. Le principali caratteristiche delle 4 auto: zero emissioni inquinanti, anche dal punto di vista acustico, libero accesso alle zone a traffico limitato, un pieno con 4 euro (tasse comprese), fino a 150 chilometri di autonomia, un costo al chilometro compreso tra 2,8 e 4,2 centesimi di euro, nessuna necessita' di cambiare olio e filtri. Si tratta dell'unico modello al momento offerto in noleggio a lungo termine nel sistema Consip. L'alimentazione delle stazioni fa capo all'utenza elettrica del Senato, alle condizioni economiche offerte dalla Convenzione Consip per la fornitura di energia.

Il prossimo obiettivo ecologico è il risparmio dei consumi elettrici attraverso il rinnovo delle infrastrutture informatiche (server e postazioni di lavoro). Si tratta di un risparmio stimato in 310 mila kW/ l'anno con conseguenti benefici sia in termini di impatto ambientale - minori emissioni stimate in circa 230 tonnellate all'anno di CO2 - sia in termini economici. Comporterà infatti un dimezzamento della bolletta dell'energia elettrica di Palazzo Madama, da 100.000 a 50.000 euro all'anno.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie