• Legge di Stabilità, esame al via. Nuovo pacchetto emendamenti, da Ebola a fondi Ue

Legge di Stabilità, esame al via. Nuovo pacchetto emendamenti, da Ebola a fondi Ue

Governo pronto a porre la fiducia, weekend di lavoro in vista per l'Aula di Montecitorio

Weekend di lavoro in vista per l'Aula della Camera, che da domani avvierà l'esame della legge di stabilità. Il calendario dei lavori verrà stabilito domani dalla conferenza dei capigruppo, ma è presumibile che dopo l'avvio dell'esame della manovra, previsto per il 27 novembre, il governo ponga la fiducia: da qui la necessità di lavorare anche sabato e domenica che viene già anticipata dai gruppi ai deputati.

Capitolo e-book, Franceschini: la procedura d'infrazione non è automatica. "Governo e Parlamento italiani sapevano che approvando l'emendamento rischiavano, ma la procedura d'infrazione non è automatica, perché poi avremmo da discutere anche su questo. Ce la giocheremo": così il ministro della Cultura Dario Franceschini sulla Iva sull'e-book al 4%. "La norma identifica il libro", spiega, e secondo l'Italia "è difficile dire che se è su carta è un libro e se è su supporto elettronico non lo è". E se il trattamento fiscale vuole aiutare la lettura, "vale al di là del supporto".

 

C'è già un nuovo pacchetto di emendamenti del governo alla manovra: le proposte di modifica, che sono in tutto sei, vanno dai fondi per la lotta alle malattie infettive alla riforma dei fondi strutturali passando per norme sulle frequenze, l'autotrasporto, le forze dell'ordine e alcune misure legate alla riscossione.

Arrivano nuove risorse per "potenziare le misure di sorveglianza e di contrasto delle malattie infettive" e quindi anche per la lotta contro l'Ebola. Con un emendamento alla Legge di stabilità, il governo stanzia 5 milioni nel 2015 e altrettanti nel biennio successivo. Di questi, 2 milioni nel primo anno e 2 milioni nel 2016-2017 incrementano il fondo per l'avvio dell'unità per alto isolamento dell'Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani.

Le norme sull'autotrasporto puntano "pur non avendo alcun effetto sui saldi di bilancio" a creare "un meccanismo virtuoso per far emergere una gran parte di attività svolta in nero e che sfugge assolutamente al controllo del fisco". E' quanto si legge nella relazione tecnica dell'emendamento alla legge di stabilità presentato dal governo. L'obiettivo è di garantire il rispetto "dei requisiti di regolarità e legalità dei rapporti contrattuali nel settore".

Arriva una cabina di regia per la gestione del Fondo per lo sviluppo e la coesione: lo prevede un emendamento del governo alla legge di stabilità. La cabina dovrà nascere entro il 30 aprile 2015. L'organismo sarà composto da rappresentanti delle amministrazioni e delle Regioni e avrà il compito di definire "piani operativi" per ciascuna area tematica nazionale con l'indicazione di risultati attesi e azioni e singoli interventi necessari e relativa stima finanziaria.

Polizia e Vigili del Fuoco (come già Carabinieri e Gdf) avranno diritto "all'uso esclusivo" di denominazioni, stemmi ed emblemi per tutelarne civilmente e penalmente l'uso non autorizzato, "nonché per consentire la stipula di contratti di sponsorizzazione e di contratti assimilati". Lo prevede un emendamento del governo alla legge di stabilità. In questo modo i corpi "attingerebbero a fonti di finanziamento aggiuntive - spiega la relazione tecnica - da destinare allo svolgimento di attività istituzionali".

Le frequenze televisive non assegnate ad operatori nazionali potranno essere messe a disposizione delle emittenti locali. Lo prevede un emendamento alla legge di stabilità presentato dal governo in Commissione Bilancio della Camera. Il termine per la liberazione delle frequenze viene spostato dal 31 dicembre di quest'anno al 30 aprile 2015.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie