Caso mail, campagna Hillary accusa Mosca

'Hanno provocato fuga per favorire Trump'

(ANSA) - NEW YORK, 24 LUG - La campagna di Hillary Clinton si difende dalle polemiche scatenate dal caso delle email contro Bernie Sanders, e accusa la Russia di essere dietro alla vicenda, con l'obiettivo di danneggiare la campagna eLettorale dei democratici e favorire Donald Trump.
    Ad 'hackerare' il sistema informatico del Democratic National Committee sono stati pirati informatici russi, e il fatto che le email siano state rese pubbliche alla vigilia della convention di Filadelfia, afferma la campagna della Clinton, "non è una coincidenza".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie