Coronavirus: quasi 5 mila contagi in Israele ma meno tamponi

Oggi nuova riunione del Comitato anti coronavirus

(ANSA) - TEL AVIV, 30 SET - Nelle ultime 24 in Israele sono stati registrati 4.953 nuovi contagi ma a fronte di un numero più basso di tamponi: oltre 32 mila. Il tasso di morbilità è al 15%. Secondo i dati forniti dalle autorità, i casi sono così arrivati, da inizio pandemia, a poco meno di 240mila. Di questi, quelli attivi sono 64.550 con 810 persone in gravi condizioni.
    Le vittime, da inizio pandemia, sono arrivate a 1.547. Nel pomeriggio - mentre è ancora in corso il lockdown del Paese che finisce l'11 ottobre ma che sarà allungato - è prevista una nuova riunione del Gabinetto ministeriale del coronavirus insieme al premier Benyamin Netanyahu.
    Alcuni media hanno riferito di un possibile ritorno dell'ex direttore generale della sanità Moshe Bar Siman-Tov nella "stanza dei bottoni" governativa nella lotta all'infezione su input dello stesso premier. Ma l'interessato ha fatto sapere che fino ad ora non ci sono stati passi di questo genere. L'attuale Commissario anti Covid Ronni Gamzu è in scadenza a fine ottobre.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie