Esercito Israele sventa attacco al confine Siria

Scontri tra lealisti e insorti nel nord ovest

L'esercito israeliano ha sventato nella notte scorsa un tentativo di "piazzare ordigni esplosivi" vicino la Linea Alpha lungo il confine tra lo stato ebraico e la Siria. Lo ha detto il portavoce militare secondo cui nell'azione è stata "identificata una squadra di terroristi vicino la barriera di protezione". Soldati israeliani e velivoli dell'aviazione hanno colpito "la squadra di quattro terroristi". Non c'e' conferma ufficiale della loro morte ma i media sostengono che i quattro siano stati uccisi. l portavoce ha poi aggiunto che nell'azione nel nord del Golan non ci sono state vittime israeliane.
    Intanto nel nord ovest della Siria si sono verificati scontri armati tra lealisti e insorti nei quali sono morte 16 persone. Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, secondo cui i combattimenti si sono svolti nella regione di Latakia, al confine con quella contesa di Idlib, teatro da marzo di una tregua negoziata da Russia e Turchia.
    Secondo l'Osservatorio, 12 combattenti governativi sono morti nell'assalto a una postazione di miliziani qaidisti di Hay'at Tahrir Sham (Hts) nelle montagne di Jabal Akrad. Parallelamente, l'aviazione turca ha aperto il fuoco contro postazioni governative e l'aviazione russa ha invece preso di mira posizioni degli insorti anti-governativi. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie