Autoreclusione in un resort a Rodi per 200 turisti olandesi

Parte di un test per organizzare 'vacanze sicure'

   Passare otto giorni di confinamento volontario in un resort in Grecia invece di un lockdown nel proprio Paese. E' la scelta fatta da 200 turisti olandesi che hanno scelto la reclusione volontaria in una località di villeggiatura greca, come parte di un test per vedere se è possibile organizzare vacanze sicure durante la pandemia. Lo riferisce il Guardian online.
    Per 399 euro ciascuno, i partecipanti avranno accesso al 'tutto incluso' e cioè le piscine, ristoranti e altre strutture presso l'hotel Mitsis Grand Beach sull'isola di Rodi. Dovranno però accontentarsi di guardare il mare dalla loro camera o dalle terrazze dell'hotel, in quanto nessuno può lasciare il resort dove saranno gli unici ospiti.
    Nonostante le restrizioni, la domanda per il viaggio è stata elevata con circa 25.000 persone che si sono registrate il mese scorso nella speranza di ottenere un biglietto. 

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie