Coronavirus: in Europa i casi superano i 5 milioni

Secondo un conteggio della Afp

    I casi di coronavirus finora accertati in Europa hanno superato la soglia dei 5 milioni, secondo un conteggio dell'agenzia di stampa Afp mentre la seconda ondata nel vecchio continente preoccupa. Gli esperti tedeschi mettono in guardia sul fatto che il Paese deve 'prepararsi' perchè 'la pandemia inizierà solo adesso'. E anche il ministro degli Esteri di Berlino, Maas, finisce in quarantena per un possibile contatto. Mentre la Spagna ieri ha registrato un record di morti mai raggiunto in questa seconda fase, con 241 decessi in 24 ore, anche la Francia - dove ormai la metà del paese è considerata 'zona rossa' a rischio contagio - prepara nuove misure per lottare contro il covid. La Gran Bretagna con 6 mila nuovi contagi in 24 ore si prepara intanto alle nuove misure che scateranno stanotte, annunciate dal premier Boris Johnson: coprifuoco nei pub alle 22, sempre più telelavoro, controlli della polizia, multe per chi viola le norme o l'obbligo di isolamento. .
     In Germania la app che lancia l'allarme su una possibile infezione da coronavirus "è stata scaricata oltre 18 milioni di volte ed è l'app di allarme di maggior successo in Europa", secondo quanto ha detto il ministro della Salute Jens Spahn in occasione di un bilancio pubblico sui 100 giorni dall'entrata in funzione del dispositivo.
    In Francia il ventinovenne ex bodyguard di Emmanuel Macron finito al centro dello polemiche per le violenze da lui commesse durante la manifestazione del primo maggio 2018 a Parigi, Alexandre Benalla, è stato ricoverato oggi in rianimazione dopo aver contratto il coronavirus. Lo riferisce Le Parisien.
   In Austria, a causa della pandemia Covid è stato annullato il Ballo dell'opera di Vienna. La 65/a edizione dell'evento mondano per eccellenza doveva svolgersi l'11 febbraio 2021, ma il governo austriaco oggi ha deciso la sospensione. L'Austria oggi ha registrato 681 nuovi casi Covid, portando il numero complessivo a 8.258 (contro appena 400 a giugno).
    E nel Regno Unito il premier Boris Johnson ha annunciato ieri che sarà di "sei mesi" la durata prevista delle nuove restrizioni ripristinate dal governo per far fronte all'emergenza coronavirus. Johnson ha precisato che la settimana prossima l'esecutivo sottoporrà al Parlamento un'estensione della legislazione di emergenza approvata in primavera nella fase più acuta della pandemia. Le misure includono anche la riduzione a 15 persone del numero massimo di invitati ai matrimoni. Johnson ha definito la situazione attuale "un pericoloso punto di svolta" da affrontare subito.
    Nel resto del mondo l'India ha superato oggi i 90 mila decessi per Covid-19, con 1.085 nuove vittime nelle ultime 24 ore. Lo ha reso noto questa mattina il ministero alla Salute. Secondo i dati, i nuovi casi di infezione sono saliti a 83.347, dopo che ieri erano scesi a 70 mila. Il totale dei positivi in India dall'inizio della pandemia è di 5 milioni 646mila, ma il ministero sottolinea che ieri i guariti, 89.746, hanno superato i nuovi infettati e che il tasso di guarigione nel paese è pari a 81,25%.
    In Israele si segnala un nuovo record di contagi: nelle ultime 24 ore il ministero della Sanità ha segnalato 6.861 casi a fronte di quasi 60mila test, con un tasso di morbilità di poco meno del 12%. Al momento negli ospedali sono ricoverate 1.352 persone, di cui 668 gravi. Si prevede che nel fine settimana si sorpassino gli 800 casi, limite massimo per gli ospedali.
    I casi confermati di coronavirus in Russia sono cresciuti di 6.431 unità nelle ultime 24 ore, un record dal 13 luglio. Lo riporta il centro di crisi anti-coronavirus. Secondo il centro di crisi, negli ultimi cinque giorni il tasso di crescita giornaliera non ha superato lo 0,6%. La Russia ha registrato un totale di 1.122.241 casi di coronavirus, con una marcata crescita negli ultimi giorni. I morti sono stati invece 150, per un totale di 19.799.
    L'Argentina ha registrato nelle ultime 24 ore un nuovo record di morti dovuti alla pandemia da coronavirus. L'ultimo rapporto giornaliero del ministero della Sanità indica che sono 470 le persone decedute in tutto il Paese, portando il totale da marzo a 13.952. Alto anche il numero dei contagiati (12.027) che hanno fatto salire il bilancio globale dei casi rilevati in sette mesi a 652.174, di cui 120.994 sono ad oggi ancora attivi.
    Intanto in Giappone il Grande slam di judo - uno dei maggiori tornei del circuito mondiale di questo sport, in calendario per il mese di dicembre - è stato cancellato a causa della pandemia di coronavirus. Lo ha annunciato l'International Disciplinary Federation (IFJ).
    Ieri l'Organizzazione mondiale della Sanità ha annunciato un numero record di due milioni di nuovi casi di Covid-19 nella settimana dal 14 al 20 settembre (+5% rispetto alla settimana precedente) , ma il numero dei decessi è sceso del 10%. Con l'eccezione dell'Africa, in tutti i continenti si è registrato un aumento dei casi. Finora, nel mondo si registrano 31.630.912 casi, inclusi 971.360 morti.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie