Merkel: 'I cittadini temono per l'economia, occorre aiutarli'

'La nostra economia è stata fortemente scossa. L'Ue è più forte solo se trova soluzioni comuni'

 "La nostra economia europea è stata fortemente scossa, milioni di posti di lavoro si sono persi, i cittadini hanno vissuto la paura della propria sopravvivenza economica e ora hanno bisogno del nostro sostegno": lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel al Parlamento Ue, sottolineando che "interrompere la catena di produzione ha avuto un prezzo altissimo". "L'Ue può venire rafforzata dalla crisi solo se è disposta a cercare soluzioni comuni, se si è disposti a capire la prospettiva dell'altro. Saremo più forti di prima se rafforziamo la visione e il senso di comunità, nessuno esce da solo dalla crisi", ha detto Angela Merkel sottolineando che "L'obiettivo comune è trovare un'intesa rapidamente" sul Recovery fund "perché tutti abbiamo un monito davanti agli occhi: l' abisso della crisi economica, non possiamo perdere tempo, spero che si arrivi ad un accordo entro l'estate, ma serve un compromesso", ricordando che "tutti sono chiamati a mettersi nei panni nell'altro". "In tanti stati membri alcuni paesi stavano aspettando di usare questa crisi per i loro fini". Ha ribadito la cancelliera tedesca. Chiudendo la porta ai "nazionalismi" ed invocando invece "un'azione comune si può preservare la nostra Europa"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie