Thomas Cook tratta per evitare il crac

Sono 600.000 i viaggiatori a rischio in tutto il mondo

(ANSA) - LONDRA, 22 SET - Il tour operator britannico Thomas Cook è impegnato in trattative all'ultimo sangue con azionisti e creditori per evitare il fallimento. Sky News riferisce di discussioni in corso oggi presso la sede legale dello studio Slaughter & May, con sede a Londra. La società ha confermato venerdì di cercare 200 milioni di sterline in finanziamenti extra per evitare di chiudere i battenti.
    Intanto sono oltre 600.000 i viaggiatori in tutto il mondo che tengono il fiato sospeso, con il dubbio se riusciranno a tornare a casa. Il tour operator ha cercato di rassicurare i clienti che i loro voli continuano a funzionare normalmente, sottolineando che la maggior parte dei pacchetti vacanza per i viaggiatori britannici sono protetti a livello assicurativo.
    Le difficoltà finanziarie sollevano anche domande sui posti di lavoro dei 22.000 dipendenti impiegati da Thomas Cook in tutto il mondo.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA