Ue: Mattarella visita Archivi storici Villa Salviati

Nell'ambito della sua partecipazione alla conferenza 'The State of the Union'

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha visitato Villa Salviati a Firenze, sede dal 2012 degli Archivi storici dell'Unione europea, nell'ambito della sua partecipazione alla conferenza 'The State of the Union' che ha aperto stamani con un intervento. Mattarella ha visitato gli archivi, la villa e il parco, prima di lasciare la struttura intorno alle 11.

Gli Archivi storici della Ue furono creati all'inizio degli anni '80 per raccogliere in un'unica sede fonti altrimenti disperse tra l'Europarlamento e la Commissione, l'Agenzia spaziale europea, l'Ocse, i movimenti europeisti e le collezioni private; oltre alla documentazione delle Istituzioni europee, custodiscono anche le carte di Altiero Spinelli, Tommaso Padoa Schioppa e Romano Prodi.

Gli archivi di Villa Salviati, diretti da Dieter Schlenker del 2013, contano oggi 224 fondi e un totale di più di 330mila unità. I libri sono 14.880, le tesi di dottorato 546; 44.848 le fotografie, 222 le registrazioni video, 7.630 le registrazioni audio. In tutto le voci del database sono 343mila, con 16.500 file digitalizzati. Gli archivi custodiscono anche la Gazzetta Ufficiale della Ue dal 1952 al 1999 in tutte le lingue della Comunità, e gli atti del Parlamento Europeo dal 1952 fino a oggi.

Villa Salviati, parte del campus dell'Istituto Universitario Europeo di Fiesole, ospita anche il Centro di ricerca intitolato ad Alcide De Gasperi, nato nel 2015, che unisce le competenze del dipartimento di Storia e Civilizzazione dell'Istituto con le risorse disponibili negli archivi: fra i suoi obiettivi, sostenere i giovani ricercatori nel campo dell'integrazione europea, e accrescere l'interesse dell'opinione pubblica nella storia del processo di integrazione

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie