Soros, con Brexit disgregazione dell'Ue

Ma non dobbiamo arrenderci, bisogna unirsi per salvarla

Il voto di giovedì che ha sancito la cosiddetta Brexit, rende "la disintegrazione della Ue praticamente irreversibile", ha scritto il finanziere e filantropo George Soros, che fu protagonista della speculazione finanziaria contro la lira italiana e la sterlina agli inizi degli anni 1990.
    "La Gran Bretagna potrà forse star meglio o forse no di altri Paesi lasciando l'Unione Europea, ma la sua economia e la sua gente soffriranno significativamente nel breve e medio termine", ha affermato Soros in un commento pubblicato online da Project Syndicate in cui sottolinea che "la sterlina è precipitata al suo valore più basso da oltre tre decenni, immediatamente dopo il voto, e i mercati finanziari in tutto il mondo probabilmente rimarranno instabili finché viene negoziato il lungo e complicato processo per il divorzio politico ed economico".
    Ma non dobbiamo arrenderci" afferma il finanziere esortando: tutti coloro "che credono nei valori e principi per cui la Ue è stata creata, si devono unire per salvarla".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie