Taiwan: Pechino, Usa pagheranno errori a caro prezzo

Ministero Esteri: 'Rispettino principio dell'unica Cina'

La Cina ha duramente condannato l'incontro in collegamento video tra l'ambasciatrice Usa all'Onu Kelly Craft e la presidente di Taiwan Tsai Ing-wen, assicurando che "alcuni politici statunitensi" pagheranno "a caro prezzo" i propri errori.
    "C'è una sola Cina al mondo e Taiwan è parte inalienabile del territorio cinese e il governo della Repubblica popolare è l'unico governo legale che rappresenta l'intera Cina", ha detto in conferenza stampa il portavoce del ministero degli Esteri, Zhao Lijian, commentando l'incontro di oggi.
    La Cina ritiene Taipei una provincia ribelle destinata alla riunificazione anche con l'uso della forza, se necessario, e si oppone a ogni scambio tra l'isola e gli Stati Uniti. Zhao ha sollecitato gli Usa a rispettare il principio della 'unica Cina', chiedendo a Washington di "porre fine a parole e azioni che possano interferire nelle questioni interne della Cina" che, ha concluso Zhao, "continuerà ad adottare tutte le misure necessarie per salvaguardare con determinazione la propria sovranità e i propri interessi di sicurezza". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie