Mondo

Senegal: un adolescente è la quinta vittima dei disordini

Già annunciati altri tre giorni di proteste a partire da lunedì

Un adolescente è la quinta vittima in Senegal nelle proteste seguite all'arresto, mercoledì, del leader dell'opposizione Ousmane Sonko per una denuncia di stupro che lui nega, riporta la Bbc.
    Lo studente è stato ucciso sabato in scontri tra manifestanti e forze di sicurezza nella città meridionale di Diaobe dopo che i dimostranti avevano cercato di incendiare gli edifici pubblici della città.
    Venerdì, a seguito delle violenze nella capitale, Dakar, e altrove, il ministro dell'Interno Antoine Felix Abdoulaye Diome ha promesso di utilizzare "tutti i mezzi necessari per un ritorno all'ordine".
    Parlando alla tv nazionale, Diome ha accusato Sonko di "lanciare appelli alla violenza". L'alleanza di opposizione nota come Movimento per la difesa della democrazia (M2D), che è dietro le manifestazioni, ha annunciato altri tre giorni di proteste a partire da lunedì. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie