• Gb revoca quarantena da 12 Paesi turistici, non l'Italia

Gb revoca quarantena da 12 Paesi turistici, non l'Italia

Via libera tra gli altri a Portogallo e Israele, dal 17 maggio

    Il governo britannico di Boris Johnson alleggerisce le regole Covid sui viaggi turistici dal 17 maggio con un sistema a semaforo, ma la luce verde per le mete da cui si potrà rientrare nel Regno senza quarantena riguarda per ora solo 12 tra Paesi e isole, inclusi Portogallo, Israele e Gibilterra.
    Lo ha annunciato nel briefing a Downing Street il ministro dei Trasporti, Grant Shapps. Resta per ora in giallo, con quarantena obbligatoria, la gran parte dei Paesi, comprese Italia, Francia e Spagna. Mentre la lista rossa (divieto di viaggio e rimpatri solo con quarantena in hotel sorvegliati) si allarga a Turchia, Maldive e Nepal.
    La limitazione della lista verde a poche destinazioni non desta alcuna sorpresa, notano fonti diplomatiche, tenuto conto delle indicazioni improntate alla massima cautela già anticipate nei giorni scorsi dal governo Tory e dallo stesso Johnson: sulla base della necessità di contenere il rischio d'importazione di qualunque variante del Covid ora che il Regno Unito - forte anche di una campagna vaccinale spedita - è riuscito a riportare ai minimi i casi e i decessi interni. Anzi, rispetto alle indicazioni trapelate dal Foreign Office, sono state eliminate anche le possibili eccezioni di alcune isole greche e spagnole, per il ritorno dalle quali al momento la quarantena precauzionale in casa non risulta abolita.
    Le 12 mete indicate, oltre a Portogallo, Israele e Gibilterra, sono tutte remote e a bassissimo tasso di contagio attuale da coronavirus: Singapore, Australia, Nuova Zelanda, Brunei, Islanda, Isole Faroe, Falkland, Isole di South Georgia e South Sandwich e Isole di Sant'Elena, Tristan de Cunha, Ascensione.
   Nel corso del briefing, Shapps ha confermato poi le indicazioni positive sulla tendenza al calo dei contagi nel Regno Unito, malgrado qualche allarme rafforzato sulla 'variante indiana': con un totale d'infezioni inferiore adesso a una ogni 1000 abitanti, altri 600.000 vaccini somministrati nelle ultime 24 ore (fino a un totale di quasi 52 milioni, inclusi 16,7 milioni di richiami), un numero di morti giornalieri non superiore a 15, una somma di meno di 2500 casi su oltre un milione di tamponi e non più di 1200 persone circa ricoverate al momento per Covid in tutti gli ospedali britannici fra reparti ordinari e terapie intensive.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie