Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Giornata alimentazione: Fao, sfida ardua ma abbiamo energie

Giornata alimentazione: Fao, sfida ardua ma abbiamo energie

Direttore generale QU Dongyu apre le celebrazioni

"Celebriamo la Giornata Mondiale dell'alimentazione in un momento in cui le sfide poste dalla fame mondiale, dalla crisi climatica e dalla pandemia da Covid-19 rimangono formidabili, ma si registra un nuovo slancio e nuove energie nell'impegno per trasformare i sistemi agroalimentari e renderli più adatti ad affrontare la situazione di oggi". Lo ha detto il Direttore generale della Fao, QU Dongyu, nella cerimonia di apertura della Giornata che si celebra il il 16 ottobre di ogni anno per commemorare la fondazione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura. 

Nonostante le difficoltà causate dalla pandemia di Covid-19, il direttore generale ha precisato che "nell'ultimo anno abbiamo anche acquisito resilienza e forza". In particolare Qu Dongyu ha reso omaggio a "tutti i nostri Food Heroes, che nel mondo che hanno continuato a lavorare contro ogni previsione per assicurarci di avere cibo". Anche prima della pandemia centinaia di milioni di persone in tutto il mondo erano afflitte dalla fame, rileva la Fao e questo numero è aumentato nell'ultimo anno, arrivando ad un totale di 811 milioni. Il direttore ha anche sottolineato che il 14% del cibo viene perso e il 17% viene sprecato. Alla cerimonia è intervenuto il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, che ha precisato che "il modo in cui produciamo, consumiamo e sprechiamo sta mettendo a dura prova il nostro pianeta, una pressione storica sulle nostre risorse naturali che ci costa trilioni di dollari l'anno. Ma il potere di cambiare è nelle nostre mani". Al suo appello hanno fatto eco i capi delle altre due agenzie alimentari delle Nazioni Unite con sede a Roma. "Per costruire sistemi alimentari più giusti ed equi, dobbiamo ascoltare le voci della piccola scala produttori e comunità rurali", ha affermato Gilbert F. Houngbo, presidente dell'Ifad. "Riusciremo a porre fine alla fame solo se garantiremo che i nostri i sistemi alimentari siano adatti per il ventunesimo secolo", ha precisato il direttore esecutivo del programma World Food David Beasley, che ha ribadito le attuali sfide senza precedenti per la sicurezza alimentare mondiale. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie