Economia

Borsa: Milano in forma (+1,1%) con banche e auto

Ancora pesanti le utility legate all'elettricità. Vola Cnh

(ANSA) - MILANO, 16 SET - Passa in forma la metà della seduta Piazza Affari (+1,1%), tra le migliori in Europa, dopo una mattina in cui i dati Istat hanno dato export e import di luglio in crescita. Ottimiste le banche, con lo spread sostanzialmente stabile a 99,9 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,69%, a partire da Fineco e Unicredit (+1,9%), Banco Bpm e Intesa (+1%). Più cauta Bper (+0,2%), in leggero calo Mps (-0,1%), mentre i sindacati diffidano la banca per condotta antisindacale, in netto calo Carige (-3,5%). IN decisa salita la paytech Nexi (+2,3%). Bene Stellantis (+1,3%) e Ferrari (+0,7%), nonostante i dati negativi delle immatricolazioni delle auto in Europa ad agosto. In cima al listino principale Cnh (+4,8%), con Exor (+2,5%). Forte Poste (+2,1%). Tra i petroliferi guadagna Eni (+1,69 e qualcosa Tenaris (+0,3%), non Saipem (-0,8%), col greggio in lieve calo (wti -0,3%) a 72,3 dollari al barile e il brent a 75,2.
    Tra i semiconduttori in rialzo Stm (+0,7%). In calo Banca Generali (-0,6%), Enel (-0,5%), come molti dei titoli legati all'elettricità in Europa, con la questione dei prezzi. Giù Atlantia (-0,3%) e piatta Tim. Tra i titoli a minore capitalizzazione volano Bioera (+30,2%), Gas Plus (+18,1%), Eukedos (+10,5%) e Seco (+10,2%) dopo il buy di Goldman Sachs fino a 7,80 euro. Tonfo per Safilo (-5,4%), male Brembo (-1,8%).
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie