Mediolanum: utile trimestre balza a 133,4 milioni

Doris, risultato strepitoso, vicini a 100 miliardi di raccolta

(ANSA) - MILANO, 11 MAG - Mediolanum ha chiuso il primo trimestre dell'anno con un utile netto in crescita dell'85% a 133,4 milioni. Un balzo dovuto, secondo il gruppo, al "forte miglioramento di tutte le linee di ricavo, al controllo dei costi operativi e ai positivi effetti di mercato". In crescita a 342 milioni le commissioni da raccolta netta che, indica Mediolanum, raggiungono un "nuovo record storico per i ricavi da core business".
    Secondo l'amministratore delegato di Mediolanum Massimo Doris si è chiuso un "trimestre strepitoso" raggiunto "al di là dei positivi effetti di mercato" che "si inserisce in un percorso di crescita continua di una azienda in piena salute". "Siamo ormai prossimi al rilevante traguardo dei 100 miliardi di masse in gestione - aggiunge - e la nostra capacità patrimoniale si mantiene stabilmente oltre il 20%, nonostante l'importante monte dividendi che siamo pronti a distribuire".
    Il margine da interessi è salito del 14% a 64,8 milioni, il margine operativo del 26% a 125,3 milioni, mentre il totale delle masse gestite e amministrate ha raggiunto quota 97,72 miliardi milioni, con un incremento del 5% rispetto allo scorso 31 dicembre e del 25% rispetto al primo trimestre del 2020. Gli impieghi alla clientela retail sono saliti del 4% rispetto a fine 2020 e del 18% rispetto al primo trimestre a 12,58 miliardi, con un'incidenza dei crediti deteriorati netti sul totale dei crediti allo 0,63%. Il coefficiente patrimoniale Cet 1 Ratio, salito al 21,8% nel settembre del 2020, si è attestato al 20,7%, includendo l'impatto positivo della rivalutazione della partecipazione in Cedacri e senza capitalizzare l'utile del trimestre.
    . (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie