Borsa: Milano piatta (+0,03%), banche in rosso, su l'energia

Positivi i farmaceutici. Guadagni per Mediobanca e Webuild

(ANSA) - MILANO, 04 MAR - Piatta Piazza Affari (+0,03%) a metà pomeriggio, con il comparto energia a farla da padrone.
    Corrono Tenaris (+3,8%), Saipem e Eni (+2,6%) tra i petroliferi, con il greggio in forte rialzo (wti +3,6%) a 63,48 dollari al barile, mentre è in corso la riunione dell'Opec. Forti guadagni per Enel (+3,1%), Tim (+2,4%) e Campari (+2%). In decisa sofferenza Stm (-2,8%) come gli altri semiconduttori in Europa, pesante nel lusso Moncler (-2,6%), male Amplifon (-2,2%) il giorno successivo ai conti.
    In difficoltà le banche, a partire da Unicredit (-2%), Fineco (-1,8%), Banco Bpm (-1,2%), Bper (-1%) e Intesa (-0,6%), mentre lo spread è salito a 105 ,3 punti. In rosso, nonostante la guidance 2021 migliore delle attese, Stellantis (-0,4%) in linea col comparto e Pirelli (-0,9%) così come il settore nel Vecchio continente. In rialzo Mediobanca (+0,4%), il giorno dopo l'ingresso con l'1% di Francesco Gaetano Caltagirone. Debole Generali (-0,1%). Guadagni per Webuild (+1,6%), miglior offerente per due progetti di infrastrutture in Italia negli ultimi due giorni. Tra i farmaceutici guadagni per Diasorin (+1,7%) dopo le voci di ipotesi di cessione da parte di Luminex, e bene anche Recordati (+1,1%). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie