Borsa: Asia chiude in calo con aziende Cina in blacklist Usa

In rosso Tokyo (-0,62%), lo yen stabile sul dollaro

(ANSA) - MILANO, 15 GEN - Le Borse asiatiche chiudono in calo con i timori di una nuova ondata di contagi da coronavirus e gli investitori che fanno scattare le prese di profitto. Sui listini pesa anche la decisione degli Usa di allungare la 'lista nera' delle aziende cinesi accusate di avere legami con le forze armate di Pechino. I listini hanno subito anche l'impatto della carenza di semiconduttori nel settore auto.
    In rosso Tokyo (-0,62%). Sul versante valutario lo yen è stabile sul dollaro a 103,70 mentre si apprezza a 125,90 sull'euro. In calo anche Seul (-2%) e Mumbai (-0,75%). A contrattazioni ancora in corso sono piatte Hong Kong (+0,07%) e Shanghai (+0,03%) mentre è in lieve rialzo Shenzhen (+0,2%).
    Sul fronte macroeconomico in arrivo dal Regno Unito il Pil, la produzione industriale e la bilancia commerciale. Prevista anche l'inflazione di Francia e Spagna e la bilancia commerciale dell'Eurozona. Dagli Stati Uniti attesa per la produzione industriale le vendite al dettaglio, la fiducia dei consumatori e le scorte delle imprese. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia

      Ultima ora



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie