Borsa: bene Milano (+0,2%), non le banche, tonfo As Roma

Calo petroliferi, auto deboli. Giù Tim e Atlantia, cresce Unipol

(ANSA) - MILANO, 07 AGO - Risollevata verso fine seduta Piazza Affari (+0,2%), in una giornata segnata dalle tensioni internazionali, Usa-Cina in particolare, dai timori di contagi da Covid in alcuni Paesi e con gli occhi ancora su Beirut.
    Ininfluenti, negli Usa, i dati positivi sul calo della disoccupazione. Testimone l'oro, a sera +0,4% a 2.059 dollari l'oncia.
    A Milano tonfo per As Roma, in asta di volatilità dal primo pomeriggio, terminata a un teorico -25% a 0,4 euro in vista dell'opa sul flottante del club calcistico giallorosso.
    Nonostante lo spread chiuso in calo a 143,8, male le banche, soprattutto Mps (-6,4%) dopo i conti, Bper (-1,9%), Banco Bpm (-1,8%) e anche e Unicredit (-0,4%), con l'eccezione di Fineco (+1,8%). Giù Pirelli (-3,4%), pesanti i petroliferi col calo del greggio (wti -1,4% a 41,3 dollari al barile), da Eni (-1,7%) e continuando con Tenaris (-1,1%) e Saipem (-0,8%).
    Male Atlantia (-0,9%) ancora in ballo con la vicenda Aspi.
    Rimbalzo in negativo di Tim (-1%). Bene Nexi (+2,9%), Diasorin (+2,7%) e Unipol (+2,5%) dopo i conti. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie