Fmi: 'La pandemia danneggia le donne, si amplia il gap di genere'

'Quello che e' positivo per loro e' positivo per tutti'

La pandemia del Covid-19 rischia di penalizzare maggiormente le donne ampliando il gap di genere che persiste nonostante i 30 anni di progressi. Lo afferma il Fmi invitando la politica ad adottare misure che possano mitigare gli effetti della crisi sulle donne e prevenire ulteriori passi indietro sull'uguaglianza di genere. "Quello che e' positivo per le donne e' alla fine positivo per l'affrontare le disuguaglianze di reddito, la crescita economica e la resilienza", mette in evidenza il Fondo definendo "essenziale" l'adozione di misure che "limitino gli effetti della pandemia sulle donne". 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie