Borsa: Milano rimbalza in positivo

Bene le banche, spread sotto 150 punti, lusso in ripresa

La Borsa di Milano rimbalza verso l'alto dopo due sedute negative, nei giorni dell'emergenza coronavirus. Il listino principale è positivo, tranne A2a (-1,1%) all'indomani dei conti e in vista di una cambio al vertice, Ferrari (-0,5%) in controtendenza col comparto, Mediobanca (-0,5%) e Generali (-0,4%).
    Al top Saipem (+4,9%) col ritorno all'utile e al dividendo, in un giorno in cui il greggio è affondato ai minimi da un anno, per poi rialzarsi solo momentaneamente dopo l'aumento più contenuto delle attese delle scorte Usa. Meno entusiasta Eni (+0,7%). In cima al Ftse Mib anche Fca (+4,6%) col dividendo e a Parigi ha brillato Peugeot (+4,7%) col fatturato record di Psa.
    Bene Tim (+3,5%) alla vigilia del Cda e cogli occhi sul dossier rete. Guadagnano le banche, e lo spread è sotto 150, da Bper (+2,2%), a Intesa (+2,1%) e Ubi (+1,8%). Lusso in ripresa con Ferragamo (+1,9%) e Moncler (+1,6%). Su Juve (+2,8%), Poste e Enel (+1,9%). Brilla Mediaset (+4,5%) dopo la sentenza di Amsterdam favorevole a Mfe.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie