Visco: "Corruzione problema enorme. Anac cruciale"

Cantone, piano nazionale anticorruzione entro fine ottobre

Tra i nodi dell'Italia ''c'è anche un problema enorme, con un impatto economico finanziario oltre che civile molto significativo", che è rappresentato dalla "corruzione" e dallo "stato della legalità". Così il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, secondo cui l'Anac è stata in grado di "assumere in breve tempo un ruolo cruciale". Secondo Visco, infatti, l'Anac è un "esempio di riforme strutturali". E, spiega, in "molti altri Paesi autorità con poterei adeguati hanno contributo nel combattere con efficacia la corruzione". Il governatore della Banca d'Italia sottolinea come quindi "la lotta alla corruzione sia fondamentale anche per gli aspetti macroeconomici che ne derivano. Lo sviluppo economico, il benessere collettivo e la stabilità finanzia - evidenzia - ne sono influenzati, ecco perché Banca d'Italia è impegnata su questi temi".

Cantone, piano nazionale anticorruzione entro fine ottobre  - "Puntiamo ad avere entro fine ottobre l'approvazione del piano nazionale anticorruzione: ci aspettiamo collaborazione". E' il termine indicato dal presidente dell'Autorità Anticorruzione, Raffaele Cantone, al primo incontro nazionale con i responsabili prevenzione della corruzione degli enti. "Sulla base del piano nazionale gli enti potranno presentare i propri piani anticorruzione entro gennaio 2016" ha aggiunto Cantone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie