Economia

Visco: bassa crescita Pil, stesse cause da anni '80

Bassa concorrenza, corruzione e servizi inadeguati

I problemi dell'Italia "non sono tanto distanti" da quelli degli anni 80 ma "oggi invece di vederli nell'alta inflazione li vediamo in tassi crescita del Pil regolarmente molto bassi". Lo afferma il governatore di Banca d'Italia Ignazio Visco ricordando l'opera di Ezio Tarantelli, assassinato 30 anni fa dalle Brigate Rosse, e citando fra gli altri la bassa concorrenza, i servizi inadeguati, la corruzione.

"Non c'e' più inflazione in Italia ma anzi c'e' rischio di deflazione". Lo afferma Visco ricordando le idee di Tarantelli per combattere il caro prezzi allora imperante nel nostro paese agendo sugli scatti della scala mobile. "Ebbe la grande idea - afferma - di guardare avanti all' inflazione programmata" idea che convinse anche la Banca d Italia e che porto poi "7-8 anni dopo a quella che si chiamò concertazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie