Filippo Roma, un romanzo per fuggire dalla iena che è in me

Esce per Salani il suo libro d'esordio 'Boomerang'

 FILIPPO ROMA, BOOMERANG (Salani, 208 pp., 14 euro) "Il bello di un'esperienza del genere è che non si smette mai di conoscersi. Nella vita si finisce con il restare incardinati al proprio personaggio, invece è bello scoprire le corde alternative della propria personalità, che possono venir fuori da un momento all'altro". Fillippo Roma, conosciuto da tutti come protagonista de Le Iene, dove lavora da 16 anni, esprime un lato del tutto nuovo di sé con il suo primo romanzo, privo di qualsiasi riferimento ai temi sociali o politici di cui si occupa normalmente.
    "E' proprio una linea a parte della mia attività professionale, che sinceramente non immaginavo di poter tirar fuori", racconta in un'intervista all'ANSA nella quale rivela di essere al lavoro su questa opera prima da ben otto anni. "Non è nato tutto all'improvviso - dice -. Questo libro è frutto della passione folle che ho per la lettura, che è per me un momento di evasione rispetto al mio lavoro, che mi fa stare sempre in giro a confrontarmi con le malefatte di ogni genere".
    "Boomerang" è il titolo del romanzo, edito da Salani e da oggi nelle librerie. Il 2 ottobre sarà presentato al Monk a Roma, successivamente a Milano. "L'idea di questo romanzo è arrivata all'improvviso - sottolinea -. E' l'idea che in qualche modo mi ha cercato: un giorno ero sulla ciclabile sul Lungotevere e ho avuto un'illuminazione, mi è stata chiara in un secondo la storia con gli snodi del racconto. Poi ci ho messo tanto tempo a scriverlo, ma in un attimo mi è venuta in mente la trama".
    La vicenda ruota intorno a un triangolo amoroso. Il protagonista è Leo che ha da sempre il sogno di diventare uno scrittore, pur non avendone il talento. Dalla storia con Barbara prende la linfa per scrivere il suo primo romanzo, che avrà un successo immenso. E' qui però che Leo, oltre al successo, incontra l'amore, che ha il volto e il nome di Elena. Lui crede di conoscerla, ma chi è davvero questa cassiera dalla faccia d'angelo? "Ognuno dei tre ha un segreto da nascondere, ha commesso un'azione disonesta, che poi come un boomerang tornerà fatalmente indietro, come spesso succede nella vita, anche se non necessariamente in senso negativo", racconta l'autore, rivelando che l'opera è parzialmente autobiografica, soprattutto nella fase adolescenziale della vita del protagonista, che ama - come Roma - i romanzi francesi, a partire da Alexandre Dumas.
    "Adoro i romanzi dell'800", fa sapere l'autore che tra gli autori italiani contemporanei cita Sandro Bonvissuto e Daniele Mencarelli, che "stanno offrendo qualcosa di veramente nuovo e interessante".
    Dal 6 ottobre Filippo Roma tornerà a vestire i panni della iena. "Sto iniziando a girare i servizi per la prima puntata - rivela -. Sto sviluppando alcune inchieste sul calcio, che è un po' lo specchio della politica. Questa estate, prima che il programma andasse in vacanza, avevo realizzato un'inchiesta su un presunto pagamento in nero da parte di Lotito e da lì mi si è aperto un mondo. Quindi sto sviluppando inchieste sul mondo arbitrale e sui presidenti di società". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie