Un week end tra sala, rete e home video

Da vedere Dopo il matrimonio, L'uomo invisibile, Lontano lontano

La situazione del cinema di questo weekend riflette bene tutte le anomalie, incertezze e potenzialità del prossimo futuro per gli spettatori più appassionati. Mentre le piattaforme di maggiore appeal sfornano una novità dopo l'altra con alterni successi ma grande visibilità mediatica, il cinema in sala è ufficialmente ritornato accessibile da questa settimana. Chi volesse cercare un cinema aperto (in verità ancora pochi, tra i dubbi sulle modalità di gestione e il timore della stagione estiva incombente) avrebbe potenzialmente a disposizione ben sette novità. Peccato (o fortuna) che si tratti di titoli già ampiamente promossi anche in questa rubrica nelle scorse settimane per la loro visibilità sulle piattaforme gratuite o a pagamento. Difficile quindi tornare a presentare titoli certo di qualità come TORNARE di Cristina Comencini, I MISERABILI di Ladj Ji, GEORGETOWN di Christopher Waltz. Meglio allora offrire un serie di segnalazioni miste tra la sala, la rete, l'home video.
    - DOPO IL MATRIMONIO di Burt Freundlich con Michelle Williams, Julianne Moore, Billy Crudup, Will Chase, Abby Quinn, Azhy Robertson, Eisa Davis, Doris McCarthy, Alex Esola, Sam Blackwell, Alex Cranmer. Si vede al cinema e anche sulla piattaforma di Lucky Red "MioCinema" questo intenso melodramma coniugale che ruota intorno al sottile e perfido gioco tessuto ai danni di Isabel, da molto tempo impegnata in un'azione di volontariato in India. Alla ricerca di finanziamenti per il suo orfanotrofio, la donna vola a New York per convincere una ricca signora che la invita al matrimonio della figlia prima di darle una risposta. Qui troverà che il marito della miliardaria è una sua antica fiamma e che l'invito non è innocente. Remake di un film del 2006 di Suzanne Bier.
    - L'UOMO INVISIBILE di Leigh Whannel con Elisabeth Moss, Oliver Jackson-Cohen, Aldis Hodge, Storm Reid, Harriet Dyer, Benedict Hardie, Sam Smith, Amali Golden. La major Americana Universal è la prima a portare in sala una novità contando sulla sua linea di horror di qualità proposti a un pubblico prevalentemente giovanile. Cecilia fugge nel cuore della notte dal suo compagno Adrian, scienziato brillante ma amante sadico. L'uomo si suicida ma condiziona il suo testamento a favore della compagna a una strana clausola: Cecilia dovrà dimostrarsi sana di mente, il che le riesce difficile se un'oscura presenza si muove dentro casa alle sue spalle. La donna allora capisce che Adrian è ancora vivo ed è semplicemente diventato un "uomo invisibile" come la creatura inventata, oltre un secolo fa, dalla penna di H.G.
    Wells.
    - LONTANO LONTANO di Gianni Di Gregorio con con Ennio Fantastichini, Giorgio Colangeli, Gianni Di Gregorio, Daphne Scoccia, Salih Saadin Khalid. Si vede solo su Raiplay (almeno per ora) l'ultima e toccante interpretazione di Ennio Fantastichini, protagonista di una affettuosa e toccante commedia del regista di "Pranzo di Ferragosto". Il suo Professore è un vecchio pensionato che divide le giornate in compagnia di Giorgetto e sogna una nuova vita con i pochi soldi messi da parte. I due si rivolgono allora ad Attilio (Fantastichini) che li coinvolgerà in una improbabile avventura per lasciare Roma e rifarsi una vita nelle isole Azzorre. Alla fine faranno, di cuore, una scelta diversa. C'è tutto il piccolo mondo di Di Gregorio in questa favola attuale e tenera.
    - DIMMI CHI SONO di Sergio Basso. Si può trovare sulla piattaforma degli esercenti #iorestoinsala questo originale documentario di un autore italiano che da molto ha scelto una strada diversa trovando consensi e lavoro in estremo oriente.
    Questa volta narra del popolo butanese dei Lotshampa costretto all'esilio e da molto accatastato in campi profughi nella provincia del Nepal. Il racconto è filtrato dallo sguardo della piccola Sarita, combinando le storie dei rifugiati che si mostrano nella loro quotidiana odissea con veri numeri da musical scritti appositamente da Pivio&Aldo De Scalzi. Il film esce col patrocinio di Amnesty International e propone una serata davvero diversa.
    - BURNING: L'AMORE BRUCIA di Lee Chang-dong con Ah-In Yoo, Steven Yeun, Jong-Seo Jun, Joong-Ok Lee, Soo-Kyung Kim. Il capolavoro del regista coreano è ora distribuito in home video ed è una storia d'amore e di morte in cui il mistero non viene mai svelato fino in fondo. Jong-su è un aspirante scrittore che vive di espedienti. Quando incontra per caso Hae-mi non la riconosce, ma la ragazza si ricorda di lui e lo persuade a prendersi cura del suo gatto. Jong-su si innamora, ma Hae-mi parte per l'Africa: al suo ritorno è accompagnata dal misterioso e facoltoso Ben. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie