Tornano Real Housewives di Napoli, tra lusso e scelte

2/a stagione da 9/4 su Discovery+. Fatma Ruffini, più vita vera

 Dopo il debutto su Dplay e su Real Time della prima stagione (nel cast c'era anche Noemi Letizia, ora giovane signora borghese e mamma di tre bambini), tra fine 2019 e inizio 2020, le scatenate signore della upperclass napoletana raccontate nel docureality "The Real Housewives di Napoli" tornano per nuove avventure, liti, feste, confronti, sfide, problemi, 'ritocchini' e maratone di shopping, con la seconda stagione dal 9 aprile in esclusiva su Discovery+ .
Adattamento del famoso format statunitense nato nel 2006, basato su un mix di reality, soap e ironia antropologica, questa versione italiana è realizzata, con la sua società, la Ftm Entertainment da Fatma Ruffini, protagonista della tv italiana, produttrice e ideatrice in carriera di decine programmi cult di Mediaset, da Ok il prezzo è giusto a Stranamore, da Karaoke a Casa Vianello, passando per Scherzi a parte o Camera cafè. Nella versione americana "mi avevano colpito queste signore che ostentano ricchezza e lusso - spiega Fatma Ruffini all'ANSA -. Per la versione italiana abbiamo deciso di fare il casting a Napoli, perché oltre a essere una città meravigliosa, è ricca di persone estroverse, divertenti, piene di invenzione". Le signore scelte "sono tutte una diversa dall'altra. Non sono casalinghe classiche, ma hanno una famiglia, una vita, una professione e vivono in un mondo che può far sognare". In un momento come questo, "nel quale restiamo molto chiusi in casa e facciamo una vita totalmente diversa dal solito, forse un po' di intrattenimento aiuta. Questo programma rientra in questa tipologia". Ritroviamo così Daniela, giornalista e organizzatrice di eventi, single con una figlia; la nobile Maria Consiglio (che a inizio della nuova stagione vediamo alienarsi dal gruppo), conduttrice radiofonica e da poco autrice di un romanzo erotico; Raffaella, mamma divorziata, discendente di una storica famiglia di commercianti di perle e coralli; Simonetta psicologa, stilista, networker del benessere; Stella, sposata e divorziata tre volte, titolare di uno dei più importanti centri estetici di Napoli. Inoltre, al posto di Noemi Letizia ("Uno dei suoi figli è ancora molto piccolo e non è stato possibile conciliare gli impegni" spiega Fatma Ruffini) ci sono due new entry che già promettono scintille: l'eccentrica, provocatoria, nobile socialite, giornalista e blogger Januaria Piromallo e la trentenne Alessandra, la più giovane del gruppo, che unisce l'anima di party girl a quella di moglie 'classica'.
In questa seconda serie, girata durante la pandemia, "abbiamo scavato più nell'intimo di queste signore, soffermandoci anche sul rapporto con i compagni e i figli. Nella prima stagione le avevamo viste fare solo shopping e feste, ora le conosciamo più nel privato, di fronte a problemi, che affrontano molte donne.
C'è un po' più vita reale". 'The Real Housewives' negli Usa va in onda in diverse edizioni da varie città: "E' una cosa che mi interessa molto, sarebbe bello vedere come cambia in città come Roma, Milano o Firenze, il modo che hanno le donne di queste realtà nel rapportarsi con la vita".
Secondo lei come ha reagito la tv italiana nei mesi di pandemia? "Si è fatto un grande sforzo, utilizzando anche inventiva e creatività per dare palinsesti validi, considerando che i protocolli sono rigidissimi ma che noi li vogliamo assolutamente rispettare, perché il rischio è troppo alto".
Comunque "nella televisione, in tutte le epoche, in tutti i momenti, manca sempre il nuovo, quello che c'è è già superato, bisogna continuare a guardare avanti". In quest'ottica Fatma Ruffini sta già lavorando a un altro progetto innovativo "ma proprio perché è nuovo, non vorrei svelarlo adesso" commenta sorridendo la produttrice, convinta comunque che "per quanto la televisione stia sempre più assumendo nuove forme, anche la tv generalista continuerà ad esistere... resisterà". 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie