Cultura

Tramonti di note a Roma con Istituzione Universitaria Concerti

Classica e jazz all' Orto Botanico. Dal 18 giugno 15 concerti

(ANSA) - ROMA, 17 GIU - Tramonti pieni di notte immersi nel verde nel cuore della Capitale. Propone otto serate di grande suggestione l' Istituzione Universitaria dei Concerti con la sua stagione estiva che comincia il 18 giugno al Museo Orto Botanico della Sapienza, in largo Cristina di Svezia. Un concerto jazz e sette doppi appuntamenti di classica (alle 20,30 e alle 21,30) si snoderanno fino al 27 luglio con programmi e musicisti diversi a ogni orario. Il programma coinvolge 43 musicisti per 15 concerti, dal repertorio classico-romantico al jazz, dalla musica antica a composizioni commissionate a giovani autori, due omaggi a Dante Alighieri, un ricordo di Luigi Nono, e un quartetto jazz d'eccezione formato da Fabio Zeppetella alla chitarra, Dado Moroni al pianoforte, Roberto Gatto alla batteria e dal mitico bassista degli Area, Ares Tavolazzi.
    ''Dopo il successo dello scorso anno torniamo al Museo Orto Botanico, la magnifica oasi nel cuore di Trastevere che nel '600 fu il giardino privato di Cristina di Svezia - dice il direttore artistico Giovanni d' Alò - Il piacere di ascoltare musica bellissima in un angolo di paradiso mentre il sole tramonta dietro al Gianicolo, è quello che ci vuole per rirendersi dal grigiore dei mesi che abbiamo alle spalle''. L' inaugurazione vede in scena la pianista Giorgia Tomassi, che ama suonare esclusivamente in gruppi da camera, con il violinista Enrico Pieranunzi e altri quattro musicisti; la ''doppia'' serata proporrà due programmi diversi tra musiche di Rachmaninov, Schumann e Mendelssohn. Il secondo appuntamento, unico "non doppio" del ciclo, è appunto con il jazz, martedì 22 giugno alle 20.30, dello Special Quartet del chitarrista Fabio Zeppetella.
    Grazie al Goethe-Institute Rom il pubblico potrà seguire in streaming gratuito gli ultimi concerti della stagione 2020-2021 dei mitici Berliner Philharmoniker chiedendo all'indirizzo email del Goethe-Institut Rom eventi-roma@goethe.de il codice della Digital Concert Hall per cinque accessi fino al 31 luglio.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie