Dalla Siria a Roma pianista Aeham Ahmad

Artista in fuga dalla guerra racconta dramma del suo paese

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - Arriva a Roma, unica data italiana, la musica piena di speranza di Aeham Ahmad, pianista siriano in fuga dalla guerra. Il concerto a "Notti di Musica al Castello", giovedì 25 luglio a Castel Sant'Angelo è Music For Hope in un mix che fonde la musica classica con il canto arabo. La storia di Ahmad è densa di avvenimenti. Lavora nel negozio di strumenti musicali di suo padre, violinista non vedente. Porta il suo pianoforte in strada con un carretto e canta per la gente stremata dall'assedio delle truppe di Assad, dai jihaidisti, dai bombardamenti e dalla fame. Aeham Ahmad diventa il pianista di Yarmuk, campo profughi palestinesi alle porte di Damasco. I video che lo ritraggono suonare sui cumuli di macerie fanno il giro del mondo e tutto il mondo conosce la sua storia. Ma il giorno del suo compleanno arrivano i miliziani dell'Isis e bruciano il suo pianoforte, in quanto "haram". A quel punto Aeham decide che è giunta l'ora di partire e percorre le migliaia di chilometri che separano Damasco da Berlino.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie