Soundreef sfida Siae, già 8mila utenti

Start up partita a marzo, apripista Gigi D'Alessio e Fedez

(ANSA) - ROMA, 10 AGO - Con l'arrivo sul mercato di Soundreef, il panorama per la raccolta dei diritti d'autore, da sempre appannaggio esclusivo della Siae, sta cambiando. La start up è stata autorizzata lo scorso marzo dalle autorità inglesi a operare sul mercato della raccolta dei diritti d'autore in ambito musicale, sulla base della direttiva europea "Barnier" che ha l'obiettivo di liberalizzare il settore. E in pochi mesi, il numero di utenti (artisti, organizzatori, etichette, editori, ecc.) che ha scelto di affidarsi a loro è in costante aumento, trainati da testimonial "influenti" come Gigi D'Alessio e Fedez, che sono stati tra i primi a dire addio alla Siae. Ad oggi sono oltre ottomila, su tutto il territorio nazionale, coloro che hanno scelto Soundreef per la raccolta e la gestione dei propri diritti d'autore. E nella mappa delle Regioni, a guidare la compagine dei "dissidenti" è il Lazio, che conta oltre mille utenti (1.095) della nuova start up.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie