Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Approfondimenti
  5. Bénédicte Lutaud, Le donne dei Papi

Bénédicte Lutaud, Le donne dei Papi

Inchiesta su presenze femminili in storia recente della Chiesa

 BENEDICTE LUTAUD, LE DONNE DEI PAPI (Guerini e Associati, pp.280, 22 euro. A cura di Vittorio Robiati Bendaud). L'archeologa ebrea tedesca Hermine Speier (1898-1989) e Pascalina Lehnert (1894-1983), segretaria di Pio XII e prima donna a partecipare a un conclave; Wanda Półtawska, amica del cuore di Giovanni Paolo II sopravvissuta ai campi di sterminio, e Madre Tekla Famiglietti, astuta staffetta da San Pietro a Cuba; e infine la storica e giornalista Lucetta Scaraffia, voce femminista dell'Osservatore Romano. Sono 5 le affascinanti storie che la giornalista Bénédicte Lutaud racconta ne "Le donne dei Papi", in libreria con Guerini e Associati dal 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Il libro, a cura di Vittorio Robiati Bendaud, si configura come una vera e propria inchiesta per fare luce sulle presenze femminili, rimaste nascoste eppure fondamentali, che negli ultimi 150 anni ogni pontefice, da Pio XI a Francesco, ha avuto al suo fianco. Descrivendo queste donne - raffinate intellettuali e scaltre diplomatiche, confidenti intime e fedeli consigliere - Lutaud compone un avvincente racconto di palazzo, dei rapporti internazionali che legano la Chiesa al resto del mondo, da Roma a Cuba, passando per Polonia, Germania e Stati Uniti, affrontando da una prospettiva inedita la questione femminile all'interno della Chiesa. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie