Dal grande schermo all'asta, all'incanto Rolex Nino Manfredi

Non se ne separava mai. Tra top lot di Bolaffi, base 10.000 euro

(ANSA) - TORINO, 31 MAR - Dal grande schermo all'asta: nella selezione di orologi di Aste Bolaffi, all'incanto l'11 aprile a Milano, compare anche il Rolex di Nino Manfredi. L'attore non se ne separava mai, neanche sul set come testimonia il film "Per Grazia Ricevuta" che gli valse il premio come miglior opera prima al festival di Cannes del 1971. La base d'asta è di 10.000 euro, il Rolex è accompagnato dall'autentica di Luca Manfredi e da una copia da lui autografata del libro "Un friccico ner core - I 100 volti di mio padre Nino" edito da Rai Libri (lotto 210).
    Il Rolex Oyster Perpetual di Nino Manfredi è dotato di esclusivo quadrante nero con scritte dorate e inconfondibili indici "3-6-9", variante molto ricercata, fu acquistato dall'attore per festeggiare la nascita del secondogenito Luca nel 1958 e da quel giorno indossato sempre "quasi fosse un portafortuna, tranne che per fare il bagno al mare", racconta il figlio che impiegherà il ricavato della vendita in una serie di iniziative in ricordo del padre nell'anno del centenario della nascita.
    Nel catalogo ci sono 210 esemplari da polso e da tasca dei marchi più celebri provenienti da selezionate commissioni private. Per la prima volta in un'asta compaiono un Rolex Submariner 5508 venduto nel 1964 con quadrante nero "Exclamation mark", come i collezionisti hanno ribattezzato la caratteristica rara e ricercata del punto a ore 6, provvisto di scatola e garanzia (lotto 208, base d'asta 60.000 euro) e un Patek Philippe cronografo in oro rosa ref. 533 venduto nel 1948 con quadrante salmone, modello realizzato in soli 350 esemplari, pochissimi dei quali in oro rosa (lotto 209, base 42.000 euro).
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie