Il nuovo 007 slitta ancora, forse in sala in autunno

Si rincorrono voci Gb-Usa, ancora nessuna ufficialità da Mgm

 Potrebbe slittare ancora No Time To Die, il nuovo attesissimo 007 diretto da da Cary Fukunaga con Daniel Craig protagonista. Il film con l'Agente segreto di sua maestà, il 25/mo della gloriosa saga, sarebbe una delle tante vittime, la più illustre forse, della pandemia di nuovo acuita.
    Spostato in precedenza già ad aprile 2021, il 2 aprile, nei giorni di Pasqua, ora è di nuovo in pericolo, con Londra in lockdown e gli Usa in piena crisi sanitaria. Da Mgm ancora nessuna ufficialità ma le voci del nuovo rinvio si rincorrono e quel che sta circolando è che la data sarebbe da destinarsi. Il film è un atteso blockbuster mondiale dunque è improbabile che prenda la strada dello streaming e su questo Mgm e Universal che ne ha i diritti internazionali sono a quanto pare irremovibili.
    L'ultimo film di Bond, Spectre, ha incassato 880,6 milioni di dollari nel 2015 e ci si aspettano introiti giganteschi.
    La fuga di notizie sul rinvio è iniziata ieri sul sito olandese BN DeStem, in cui l'esercente olandese Carlo Lambregts ha rivelato di aver sentito che No Time to Die si stava spostando a novembre, ha riferito Deadline. E anche altre fonti, come Variety, rilanciano lo stesso rumors. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie