Il destino del cinepanettone nel Natale di pandemia

Mancano certezze anche per grandi film Freaks out e Diabolik

 In un calendario d'uscite stravolto dalla pandemia e la chiusura dei cinema, sui film delle Feste dominano i dubbi, l'attesa delle nuove misure anticovid e la via d'uscita sempre più frequente delle piattaforme. Un destino che colpisce anche i nostri 'cinepanettoni', termine nato per indicare le classiche commedie farsesche italiane d'uscita natalizia. Un filone lungo decenni (a partire dal cult firmato Vanzina Vacanze di Natale del 1983, con regolarità annuale almeno fino al 2011), segnato da primi posti fissi negli incassi (il più visto, resta Natale sul Nilo del 2002 con oltre 28 milioni di euro) e come mattatori assoluti, insieme ma anche separati, Christian De Sica e Massimo Boldi, di ritorno in coppia anche quest'anno in Natale su Marte.
Con l'arrivo in scena però di Checco Zalone e suoi record assoluti al botteghino, i cinepanettoni negli ultimi anni hanno cambiato e arricchito sempre più la ricetta, fino a racchiudere nel termine le commedie italiane in varie tonalità delle Feste. Senza dimenticare che sempre più spesso si punta dal Pre-Natale alla Befana anche su grandi film italiani di altri generi, come Pinocchio nel 2019 o quest'anno gli attesissimi Freaks out di Gabriele Mainetti (la cui uscita ufficiale è ancora il 16 dicembre, ma è difficile pensare che venga confermata) e Diabolik dei Manetti Bros (debutto finora previsto il 31 dicembre). Venendo alle commedie, ha preso la via della piattaforma 10 giorni con Babbo Natale di Alessandro Genovesi, con Fabio De Luigi, Valentina Lodovini e la new entry Diego Abatantuono, al debutto il 4 dicembre su Amazon Prime video (sarebbe dovuto arrivare in sala il 16). La commedia è il sequel del campione d'incassi 10 giorni senza mamma, che aveva conquistato nel 2019 oltre 7.500.000 euro al botteghino. Non ci sono ancora invece nuove date ufficiali d'uscita ne' notizie di eventuali migrazioni su piattaforma, per le altre due commedie italiane delle Feste, Io sono Babbo Natale di Edoardo Falcone con Gigi Proietti, qui alla sua ultima interpretazione, e Marco Giallini (il debutto era previsto nei cinema il 3 dicembre) e Natale su Marte di Neri Parenti (data d'uscita indicata all'inizio il 17 dicembre), ambientato sul pianeta rosso nel 2050, con Christian De Sica nei panni del papà di Massimo Boldi.
Nascono invece come Sky Original e debutteranno direttamente su Sky Movie, in prima serata i nuovi titoli di Luca Miniero e Giovanni Veronesi. Il 14 e il 21 dicembre, sarà protagonista in prima serata, l'action comedy in due appuntamenti Cops - Una banda di poliziotti di Luca Miniero, con fra gli altri, Claudio Bisio, Stefania Rocca, Pietro Sermonti, Francesco Mandelli, Dino Abbrescia e Giulia Bevilacqua. Al centro della trama una squadra di poliziotti che si lancia un'impresa folle per evitare la chiusura del proprio commissariato. Esordirà invece il giorno di Natale su Sky Cinema, Tutti per 1 - 1 per Tutti' di Giovanni Veronesi sulla nuova avventura dei suoi Moschettieri (a due anni dal primo film) interpretati da Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea e Rocco Papaleo, con Margherita Buy che torna nei panni della Regina Anna d'Austria. "Sono molto orgoglioso di questo film, penso che il periodo natalizio sia la collocazione perfetta per un divertimento delle famiglie - ha detto Veronesi, commentando il debutto su Sky -. È un film da guardare e vivere insieme. Con l'augurio di un Natale spero davvero più sereno, da parte mia e dei miei meravigliosi Moschettieri". (ANSA).

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie