Venezia, spuntano affreschi IX-X secolo in Basilica Torcello

Durante restauri, rappresentano Vergine e San Martino

(ANSA) - VENEZIA, 24 LUG - Antichi affreschi datati tra il IX e X secolo sono stati scoperti nel corso dei restauri conservativi delle murature e dei mosaici della Basilica di Santa Maria Assunta nell'isola di Torcello a Venezia. Lo ha reso noto oggi il Patriarcato di Venezia.
    Gli affreschi, conservati in alto verso il tetto, al di sopra delle volte e coperti da uno strato di macerie fin dal Medioevo, non sono mai stati visti né studiati fino ad oggi. Rappresentano un tassello fondamentale per la ricostruzione della storia artistica non solo della chiesa di Torcello, ma di tutto l'alto medioevo veneziano e adriatico.
    Un pannello pittorico raffigura storie della Vergine, con una rappresentazione di Maria e di un'ancella, mentre un secondo, probabilmente relativo a un ciclo parallelo, narra una delle vicende agiografiche di San Martino. Le immagini dei Santi sono accompagnate da didascalie dipinte, con caratteri alto-medievali. Secondo archeologi ed epigrafisti dell'Università Ca' Foscari Venezia, che hanno collaborato alle attività, affreschi e didascalie ci permettono di ricostruire l'aspetto decorativo della chiesa prima che fosse ricoperta dai mosaici dell'XI secolo.
    Lo stato di questi affreschi è in corso di studio e gli eventuali interventi di restauro saranno concordati con il personale della Soprintendenza.
    Il restauro conservativo dei paramenti murari sta permettendo agli archeologi e agli storici dell'arte di ridefinire la storia dell'edificio. Un saggio di scavo presso l'altare barocco del diaconicon, ha permesso di raccogliere importanti informazioni stratigrafiche circa la cronologia delle fasi edilizie dell'intero complesso basilicale. Nello stesso intervento sono stati individuati due eccezionali frammenti scolpiti, pertinenti a una decorazione architettonica databile al IX secolo.
    In quegli anni, che coincidono con la costruzione a Venezia del Palazzo Ducale e della prima chiesa di San Marco, a Torcello si sarebbe quasi raddoppiato un antico edificio ecclesiastico del VII secolo, di cui finalmente oggi è possibile comprendere quale sia l'originale catino absidale. Questa nuova grande chiesa inglobava la precedente, aggiungendo un percorso martiriale e processionale che passava dietro l'altare, decorato ad affresco. Questa chiesa sarebbe stata trasformata successivamente nell'XI secolo per permettere la nuova decorazione a mosaico, che ammiriamo ancora oggi.
    I restauri sono finanziati da "Save Venice", all'interno di un programma di messa in sicurezza dell'edificio ecclesiastico condiviso e discusso con il Patriarcato di Venezia. Rientrano in un piano di interventi accelerato dalle conseguenze dell'ultima grande acqua alta del 2019, che ha provocato danni ingenti in oltre 80 chiese veneziane. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie