Ventura, Chiara Ferragni? Tosta come me agli inizi

Sua intervista a influencer il 5/10 su Rai2. Poi nuovi progetti

   Con Chiara Ferragni "abbiamo parlato senza maschere. Lei mi è sempre piaciuta moltissimo e mi ha incuriosito, anche perché abbiamo molte cose in comune. Veniamo tutte e due dalla provincia con le eccezioni positive che comporta; abbiamo trasformato la nostra passione in un lavoro e abbiamo avuto il coraggio di creare qualcosa di nuovo". Lo dice Simona Ventura, durante la conferenza stampa nell'ambito del Prix Italia, dedicata alla serata sul Fenomeno Ferragni, in programma il 5 ottobre su Rai2. In prima serata verrà proposto in prima visione Chiara Ferragni: Unposted, il documentario di Elisa Amoruso, che ha debuttato nel 2019 alla Mostra del Cinema di Venezia, è entrato nella selezione dei Nastri d'argento "ed è stato fra i film evento quello che ha incassato di più in Italia" ricorda Paolo del Brocco, ad di Rai Cinema. Seguirà un'intervista della conduttrice all'imprenditrice digitale, registrata al Maxxi di Roma.
    Ci è piaciuta l'idea di trasformare la serata su Chiara Ferragni in un evento - spiega il direttore di Rai2 Ludovico Di Meo -. Lei è un fenomeno straordinario, una delle influencer più famose al mondo, e abbiamo pensato a Simona come intervistatrice d'eccezione". Potrebbe esserci un futuro televisivo per Chiara Ferragni? "Appartiene a un mondo che al momento ha confini abbastanza lontani dalla tv generalista - commenta Di meo -. Il passaggio a un ruolo tv, mi sembra prematuro e complicato". Se si pensasse per lei invece a Sanremo non si pùò escludere: "L'ha presentato anche uno scienziato… Può accadere di tutto, quello è un mondo a parte".
    Invece con Simona Ventura "stiamo parlando di un progetto in primavera, ma siccome è un po' presto lasciamo un po' di mistero".La conduttrice però svela qualcosa in più: "Il direttore mi vede in una veste di prima serata e con progetti nuovi, probabilmente in primavera e io sono d'accordissimo. Sto benissimo a Rai2 sono felice di essere rimasta in Rai e di poter lavorare con lui".
    Per lei Chiara Ferragni "è un esempio "assolutamente positivo", anche perché "ha rivoluzionato i nuovi media. Io allo stesso modo in passato ho affrontato nuovi generi di trasmissioni, come i reality che oggi non ritornerei a fare a meno che non fossero cose completamente nuove, anche perché il mondo è cambiato e l'umore del pubblico è cambiato".
    Nell'influencer fenomeno "vedo due anime, due Chiara. Quella dell'imprenditrice da 21 milioni di follower, capace anche di raccogliere cinque milioni di euro per beneficenza da destinare alla lotta alla pandemia, e una Chiara più intima, la bambina con la voglia di farsi amare. Sono due anime molto forti".
    Chiara Ferragni "è tosta com' ero io agli inizi". Il mondo in cui si muove, quello dei social media, ha sicuramente dei rischi per i più giovani "ma sta anche ai genitori gestirli per i figli. Io ad esempio sono andata di vanga, è cominciata a scuola e alle 22 tolgo il cellulare". L'odio che si trova in rete "è uno specchio di quello presente nella nostra società, caratterizzata soprattutto dalla poca tolleranza del diverso".
    Poi gli odiatori del web' in realtà sono pochissimi anche se fanno tanto rumore".
    La conduttrice si prepara a tornare in tv "sempre con il grande rispetto che ho sempre avuto per il pubblico. Sono curiosa anche di scoprire come sia cambiato il gusto delle persone in questi mesi di pandemia". Intanto ha appena fatto il tampone "perché andrò al matrimonio di Elettra Lamborghini e lei lo ha chiesto a tutti gli ospiti". Mentre per le sue nozze, con il compagno Giovanni Terzi, "abbiamo deciso la data… speriamo di sposarci senza mascherina". 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie