Con Muti a Ravenna Festival torna la musica dal vivo

40 appuntamenti alla Rocca Brancaleone dal 21 giugno al 30/7

 L'Italia della musica riparte dopo il lockdown da Ravenna Festival, che si apre domenica 21 giugno con un concerto diretto da Riccardo Muti nell'arena all'aperto della Rocca Brancaleone, la fortezza del XV secolo dove nel 1990 lo stesso Muti diresse il concerto inaugurale della prima edizione. L'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e il soprano Rosa Feola si uniranno al Maestro per il primo concerto con pubblico in Italia dopo il silenzio imposto dalle misure per contenere il coronavirus: un appuntamento di grande portata simbolica, la cui ufficialità sarà sottolineata dalla presenza del ministro Dario Franceschini e dalla copertura tv Rai, nel giorno in cui ricorre la festa della musica.
    La 31/a edizione di Ravenna Festival, ricreata ad hoc, continuerà poi fino al 30 luglio con circa 40 appuntamenti alla Rocca, con norme di distanziamento sociale per la massima sicurezza degli artisti, del personale e dei 250 spettatori: per questi ultimi obbligatorie mascherine e un sistema di ingresso a turni. Il calendario dettagliato e le modalità di accesso agli eventi saranno annunciati nei prossimi giorni.
    Riccardo Muti guiderà l'orchestra di 62 elementi in un programma quasi interamente mozartiano, ad eccezione della pagina che apre il concerto, Rêverie di Alexandr Nikolaevič Skrjabin. Seguiranno il mottetto Exultate, jubilate KV 165 e l'Et incarnatus est dalla Messa in do minore KV 427, entrambi affidati alla voce di Rosa Feola. Completa il programma la Sinfonia n.41 in do maggiore KV 551, quella 'Jupiter' che Mozart compone durante la difficile estate del 1788, segnata da crescenti difficoltà economiche e da un grave lutto familiare.
    Il progetto per il ritorno alla musica dal vivo all'aperto in giugno, messo a punto da Ravenna Festival, era stato consegnato a fine aprile da Agis a Franceschini e poi presentato alla task force incaricata dal presidente del Consiglio Conte di gestire la 'fase 2': il destino della rassegna è stato in bilico per settimane di fronte ai decreti che hanno chiuso le porte dei teatri e determinato la cancellazione di eventi in tutto il Paese. "Sulle incantevoli note del maestro Muti, della nostra bellissima Ravenna, da un luogo magico, giunge a tutto il mondo - commenta il sindaco Michele de Pascale - un potente messaggio di speranza in un momento in cui ce n'è davvero bisogno. Per noi è un'emozione unica e un grandissimo motivo di orgoglio".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie