Cronaca

Caldo intenso nel week end, a Perugia bollino rosso

Altre 8 città in arancione. Da domenica anche forti temporali

Fine settimana da 'bollini' rossi e arancioni per il caldo. Si attendono infatti temperature alte in alcune città italiane con possibili ricadute sulla salute E così tre giorni di bollino rosso per Perugia, che sta a indicare condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive, e non solo sui sottogruppi a rischio. Già a partire da oggi e fino a domenica 25 luglio. Cinque invece le città con bollino arancione (livello 2, che indica il rischio caldo per la salute della popolazione più suscettibile) per sabato e domenica, che, però, proprio domenica saliranno a 8. Questo l'ultimo bollettino del ministero della Salute sulle ondate di calore per questo fine settimana, e che prende in esame la situazione in 27 centri urbani.

Intanto quello che sta iniziando viene indicato dai meteorologi un week end "rovente" ma che porterà anche intensi temporali e grandinate da domenica, secondo gli esperti de iLMeteo.it. Nel dettaglio, rispetto ai rischi per la salute, il bollettino delle ondate di calore indica tre giorni di bollino rosso per Perugia. Due giorni, sabato e domenica, di bollino arancione per 5 città: Bologna, Firenze, Frosinone, Rieti e Roma. A cui vanno ad aggiungersi, per la sola giornata di domenica, sempre con livello arancione, Campobasso, Latina e Pescara.

Sul fronte più strettamente del meteo, fine settimana rovente ma non solo, indicano gli esperti del team del sito www.iLMeteo.it. Oltre al caldo, l'anticiclone africano regalerà all'Italia anche maltempo estremo su alcune regioni. Secondo gli esperti de iLMeteo.it nei prossimi giorni l'anticiclone sub-tropicale perderà potenza al Settentrione dove l'infiltrazione di aria più fresca dall'oceano Atlantico, darà vita a sfuriate temporalesche che colpiranno gran parte delle regioni, anche nella prossima settimana. Soltanto il Centro-Sud sarà protetto dal mostro africano e infatti qui le temperature cominceranno a salire raggiungendo picchi di 35-36°C su Toscana, Lazio, poi Puglia e coste lucane e anche di 42°C in Sardegna. Sul fronte rovesci, da domenica grandinate talvolta eccezionali potranno raggiungere anche le zone pianeggianti di Piemonte e Lombardia, come Torino e Milano. Nei giorni successivi i fenomeni temporaleschi si estenderanno anche al resto delle regioni settentrionali.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie