Autostrada bloccata dai mercatali con furgoni, code sulla A1

Nel tratto casertano. Anche il governatore De Luca nel traffico

 Una protesta degli operatori delle aree mercatali aderenti alla sigla Ana-Ugl è in corso sull'autostrada A1 Roma-Napoli, in territorio casertano. Un ampio tratto è stato interdetto alla circolazione dalla Polizia Stradale che invita gli automobilisti a uscire a Caserta Sud per chi viaggia verso Napoli, mentre per chi marcia in direzione Roma l'uscita obbligatoria è sull'asse mediano Acerra-Afragola.
    Notevoli i disagi tra gli automobilisti, con code di chilometri e rallentamenti su tutta la rete. Gli operatori hanno occupato la sede autostradale con i furgoni. "La nostra intenzione - dice Peppe Magliocca presidente dell'Ana-Ugl di Caserta - è arrivare a Roma per protestare contro una situazione assurda, con tanti operatori sul lastrico, che si sentono abbandonati". Della protesta - come riferito dal sindaco di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra - ha fatto le spese anche il Governatore della Campania Vincenzo De Luca atteso a Santa Maria Capua Vetere per una conferenza stampa sui lavori alla condotta idrica del carcere e rimasto anche lui bloccato in autostrada. 

Ambulanti in piazza a Milano, siamo nemici sociali?

Al grido di "lavoro, lavoro" un foto gruppo di commercianti ambulanti si è riunito in piazza Duca d'Aosta, davanti alla Stazione Centrale di Milano, per chiedere di poter riaprire "prima possibile " e "immediati ristori" per il comparto "allo stremo". "Siamo gli unici ancora chiusi - hanno spiegato-. E' giusto che riaprano le scuole, molti negozi riapriranno o non sono mai stati chiusi: noi chi siamo? I nemici sociali?".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie