Morti in corsia: annullata sentenza per Laura Taroni

Difesa, 'la causa è riaperta'

La Corte di Cassazione - come si legge su alcuni media - ha annullato ieri sera la sentenza di condanna a 30 anni per Laura Taroni, infermiera del pronto soccorso di Saronno (Varese) accusata di aver ucciso sua madre e suo marito, insieme all'amante medico Leonardo Cazzaniga. "La decisione non riguarda solo il fatto che la sentenza fosse incompleta", ha spiegato l'avvocato di Taroni Cataldo Intrieri, "perché la Corte d'Appello di Milano si era dimenticata una parte della motivazione, ma anche le prove sulla responsabilità per gli omicidi". Poi ha aggiunto: "la causa è riaperta".
    
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie